15 novembre 2018

Hai visto il nuovo menu? Qui trovi i temi forti e le località!

“La Campanella 2016”: Liceo Scientifico Marconi e ITTS Belluzzi-Da Vinci, la finale è vostra

"La Campanella 2016": Liceo Scientifico Marconi e ITTS Belluzzi-Da Vinci

in foto: La prova di Arte e Spettacolo dell'Einstein

“LA CAMPANELLA 2016”: LICEO SCIENTIFICO MARCONI E ITTS BELLUZZI-DA VINCI, LA FINALE È VOSTRA

È stato il Liceo Scientifico e Musicale Marconi di Pesaro a staccare, martedì sera, il pass per la finale dell’edizione 2016 de “La Campanella”, il Gioco delle Scuole Superiori di Icaro TV. I marchigiani hanno vinto la semifinale con il Liceo Scientifico Einstein di Rimini, imponendosi con il punteggio di 46-40 al termine di un’altra bella sfida, e hanno bissato così il successo ottenuto nella finale del 2015.

Ad attendere in finale i campioni in carica l’Istituto Tecnico Tecnologico Statale Belluzzi-Da Vinci di Rimini, che sette giorni prima si era imposto sul LES Cesare-Valgimigli, a sua volta protagonista di una semifinale al cardiopalma.

La finale è in programma martedì prossimo, 8 marzo.

LA PROVA DI FOTOGRAFIA DI ANTONIO FALASCONI DEL LICEO MARCONI

LA PROVA DI FOTOGRAFIA DI GIOVANNI GHIZZONI DEL LICEO EINSTEIN

LA PROVA DI GIORNALISMO DEL LICEO SCIENTIFICO EINSTEIN

Numerose le novità degli ultimi giorni in ambito sanitario. A Bologna è stata approvata la legge che prevede l’obbligato pagamento del ticket anche in caso di mancata presenza (per alcune prestazioni sanitarie si è verificato infatti oltre il 20% di assenti alle visite). Il presidente della Regione Stefano Bonaccini afferma infatti “Per noi prenotare è un diritto, presentarsi un dovere”, motivo per cui da aprile bisognerà disdire un eventuale appuntamento almeno due giorni lavorativi prima dello stesso. Innovazioni anche nelle farmacie, nelle quali a san Marino sembrano esserci rallentamenti e code nei servizi dovuti all’introduzione di nuove procedure informatiche, mentre per quel che riguarda il resto della Regione i neogenitori potranno godere di un’incredibile novità: medicinali e prodotti per la prima infanzia su “ordinazione” di notte. I turni notturni saranno dunque sostituiti da un servizio a chiamata e i medicinali saranno reperibili entro mezz’ora. E non solo, genitori (e soprattutto bambini) del reparto di Terapia Intensiva Neonatale dell’Ospedale degli Infermi di Rimini hanno ricevuto in dono 125 libri per bambini dai militari della caserma Giulio Cesare nell’ambito del progetto “Nati per leggere” sostenuto dal Centro per le Famiglie e dal Comune di Rimini. I nuovi nati avranno anche a disposizione un monitor che proietterà un video di sensibilizzazione all’igienizzazione delle mani, alla quale è importante prestare attenzione per proteggere in ogni settore medico gli adulti, ma in particolare i bambini.

Altea Magnani

LA PROVA DI GIORNALISMO DEL LICEO SCIENTIFICO E MUSICALE MARCONI

Il mondo cambia, la sanità pure. E’ in arrivo, infatti, ad Aprile, il ticket­sanzione per chi non disdice l’appuntamento dal medico almeno 2 giorni prima della visita. “Prenotare è un diritto ma presentarsi è un dovere” al termine della votazione in aula. L’intera comunità di cittadini dell’Emilia­Romagna è quindi chiamata a rispettare ciò che l’assessore regionale alla Sanità, Sergio Venturi, chiama “dovere civico”. Non un dovere, ma sicuramente un grande atto di generosità, è stato quello compiuto dai membri della caserma “Giulio Cesare” di Rimini. I commilitoni hanno sentito l’esigenza di aiutare e supportare il reparto di terapia intensiva neonatale dell’ospedale di Rimini, donando ben 125 libri per bambini, aderendo così al progetto “Nati per leggere” coordinato dal Comune e dal Centro famiglie della città. Altro esito importante della riunione dell’assemblea legislativa di oggi a Bologna è la possibilità di acquistare medicinali e prodotti per la prima infanzia su ordinazione e riceverli entro entro mezz’ora. Sempre a Bologna si è cercato di facilitare l’individuazione della farmacia di turno con un nuovo portale gestito dall’Ausl con le informazioni sui relativi orari. Se Bologna si è mossa sul fronte della sanità anche San Marino non è stata da meno: il piccolo stato si è attivato per smaltire i tempi attesa degli utenti, facilitando il lavoro degli operatori del servizio farmaceutico. Il segnale è forte: questo territorio non rimane impassibile a fronte dei problemi di Sanità. La Sanità cambia, l’Emilia­Romagna pure! così ha affermato il presidente della Regione Stefano Bonaccini stamani a Bologna.

Filippo Gennari

Roberto Bonfantini

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454