lunedì 21 gennaio 2019
di Redazione   
lettura: 1 minuto
sab 5 mar 2016 13:09 ~ ultimo agg. 13:16
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Un arresto degli uomini della Squadra Mobile di Rimini per spaccio. ieri, avendo appreso che in un residence in via Cirene a marina centro si spacciava droga, hanno iniziato un servizio di osservazione fuori dalla struttura. A un certo punto un’auto si è fermata davanti al residence, dal quale è uscito un giovane salito velocemente sul veicolo che è ripartito immediatamente. Gli agenti, insospettiti, lo hanno seguito vedendolo fermarsi poco dopo in via Tripoli. Il giovane salito poco prima è sceso e si è allontanato a piedi.

Sicuri che si fosse consumato uno scambio di droga, gli agenti hanno deciso di fermare il veicolo ma il conducente all’alt dei poliziotti ha cercato di fuggire; bloccato dopo un breve inseguimento è stato sottoposto a perquisizione. Non aveva droga ma un coltello a serramanico del genere proibito che è stato sequestrato con denuncia per possesso illegale di arma.-

I poliziotti hanno allora raggiunto il residence per un’accurata perquisizione dell’appartamento occupato dal giovane visto poco prima; all’interno c’erano tre persone, un italiano e due di nazionalità albanese, questi ultimi gli inquilini dell’appartamento. Gli agenti hanno accertato che il ragazzo italiano era lì per perfezionare un acquisto di una dose di cocaina da uno dei due giovani albanesi e che all’interno dell’appartamento erano occultate nove dosi di droga, sequestrate. Il giovane albanese che aveva pattuito la cessione della droga è stato arrestato, l’altro denunciato per concorso in spaccio. Oggi il processo per direttissima con la condanna dello spacciatore alla pena, sospesa, di 1 anno e 4 mesi di reclusione e 3000 euro di multa.-

Notizie correlate
di Icaro Sport
FOTO
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna