mercoledì 23 gennaio 2019
di Roberto Bonfantini   
lettura: 2 minuti
mar 1 mar 2016 19:45
Print Friendly, PDF & Email
2 min
Print Friendly, PDF & Email

CALCIO A 5 RIMINI. INTERVISTA AL CECCHINO ELIA PASQUALINI

Non è bastata la doppietta del giovane Elia Pasqualini contro la Real Casalgrandese, ma il Rimini non si è assolutamente arreso e sabato al Flaminio (ore 15) chiama a raccolta i sostenitori per la gara della verità contro l’Ass. Club.

I biancorossi sono feriti ma ancora vivissimi e la grande determinazione lascia ben sperare nonostante il 5-­3 in terra reggiana dove il laterale sammarinese si è confermato un cecchino. “Il primo gol su tiro libero, mentre nel secondo avrei voluto chiamare lo schema, non si è concretizzato e, visto che stava scadendo il tempo, ho calciato in porta ed è andata bene. È la mia seconda doppietta in C1, peccato non sia servita per il risultato. La partita? Abbiamo pagato gli episodi, siamo stati bravi a ribaltarla, purtroppo Mazizi e De Risi hanno fatto la differenza”.

La classifica piange (­6 dalla salvezza diretta), ma le note positive non mancano, infatti il Rimini sabato scorso è sceso sul parquet con otto under (Pasqualini è uno di questi), record decisamente importante e grande esempio di valorizzazione del vivaio. “Eravamo molti giovani in campo, per me è bellissimo e sono tutte occasioni di crescita, do sempre il massimo, dobbiamo rimanere uniti e cercare di essere un po’ più lucidi sottoporta, possiamo farcela”.

Il laterale classe ’97 è al secondo anno in C1, anche se si potrebbe parlare di “anno zero” perché nella passata stagione è stato costretto a lasciare quasi subito, anche a causa dei suoi “progetti paralleli” con la nazionale sammarinese (memorabile il suo gol nella gara di qualificazione ai mondiali contro la Svezia persa 9­4) e il campionato interno (gioca nel San Giovanni assieme ai compagni di squadra Belloni, Barducci e Gasperoni che svolge il doppio incarico di allenatore-giocatore).

Adesso serve la massima attenzione sul Rimini per il doppio appuntamento di sabato e domenica. Infatti anche Pasqualini, che tra l’altro è in forma smagliante (tripletta contro la Juniores del Bellaria e bis alla Real Casalgrandese), dovrà tenere il piede caldo con la prima squadra contro l’Ass. Club e poi domenica a Imola assieme alla Juniores. “Il 4-­0 dell’andata è bugiardo, in un campo sintetico, speriamo indubbiamente di ottenere una vittoria, per noi sarebbe fondamentale, così come sabato contro l’Imolese. Con la Juniores sarà per me la terza presenza stagionale e cercherò di aiutare anche mister Traviglia e i compagni”.

Luca Filippi
Addetto comunicazione Calcio a 5 Rimini

Altre notizie
di Icaro Sport
VIDEO
di Icaro Sport
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna