lunedì 21 gennaio 2019
di Redazione   
lettura: 2 minuti
gio 10 mar 2016 19:06 ~ ultimo agg. 19:08
Print Friendly, PDF & Email
2 min
Print Friendly, PDF & Email

Il Movimento 5 Stelle di Rimini torna a chiedere modalità di nomina degli scrutatori che privilegino chi è senza lavoro. In previsione del Referendum del 17 aprile a Rimini serviranno 429 scrutatori che dovranno essere individuati entro il 21 marzo tra coloro che risultano iscritti all’albo degli scrutatori. A stabilire la commissione elettorale di cui fanno  parte il consigliere Carla Franchini,  il Presidente del Consiglio Comunale Vincenzo Gallo, il consigliere Savio Galvani e l’Assessore Irina Imola.

Se la commissione elettorale approva all’unanimità un unico criterio – ricorda il Movimento 5 Stelle –  questo viene applicato a tutti i 429 scrutatori. In caso di mancata unanimità ciascun gruppo  politico è chiamato a fornire l’elenco di nominativi spettanti al gruppo individuandoli a propria discrezione. Un elenco di nominativi  che per il M5S sono 50.

“Nelle precedenti tornate elettorali – ricordano i consiglieri comunali del Movimento – abbiamo chiesto ai gruppi politici di utilizzare tutti il criterio del sorteggio, ma le forze politiche non aderirono. E così il sorteggio lo adottammo solo per la quota di scrutatori del M5S. In qualità di rappresentanti  del M5S di Rimini ci appelliamo ancora una volta a tutte le forze politiche per chieder loro di voler condividere un unico criterio di scelta peraltro già adottato altrove. La proposta che vorremmo che venisse condivisa è quella di individuare tutti i 429 scrutatori sorteggiandoli  tra coloro che sono inseriti nell’apposito albo (e quindi idonei allo svolgimento della funzione di scrutatore) e che si trovino nella condizione di disoccupato, studente o in attesa di prima occupazione attestato da autocertificazione.  Quindi introducendo questa volta un correttivo rispetto al semplice sorteggio, ciò al fine di limitare le rinunce”.

Nell’ipotesi in cui la  commissione elettorale non aderisca alla proposta, sarà comunque questo il criterio il 5 Stelle di Rimini adotterà.

“Nei prossimi giorni – fanno sapere i consiglieri – daremo massima diffusione all’indirizzo di posta elettronica al quale gli aspiranti scrutatori (purché già iscritti all’albo) potranno indirizzare le richieste corredate di autocertificazione attestante lo status di disoccupato, studente o in attesa di prima occupazione. E in caso di richieste superiori alla quota a noi spettante procederemo ad un sorteggio in sede pubblica”. 

Notizie correlate
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna