lunedì 10 dicembre 2018
In foto: Foto di gruppo nel giorno della presentazione dei campionati
di Roberto Bonfantini   
lettura: 3 minuti
mar 9 feb 2016 17:39 ~ ultimo agg. 10 feb 19:59
Print Friendly, PDF & Email
3 min 798
Print Friendly, PDF & Email
Reading Time: 3 minutes

VENERDÌ 12 E SABATO 13 FEBBRAIO LA GRANDE GINNASTICA FA TAPPA AL “105 STADIUM” DI RIMINI

L’anno scorso fu la quarta ed ultima tappa, a maggio proprio al 105 Stadium di Rimini si assegnarono gli scudetti. Quest’anno la serie tricolore parte invece dalla Romagna, una sorta di trampolino di lancio verso le Olimpiadi di Rio, perché sarà il primo grande test in vista dei Giochi brasiliani, in particolar modo per il settore femminile. Stiamo parlando del campionato italiano di ginnastica artistica e trampolino elastico che terrà banco venerdì e sabato a Rimini.

Oggi (martedì), nella Sala Giunta della Residenza Municipale, è stata ufficialmente presentata la gara di apertura della serie tricolore, organizzata da Esatour Sport Events e dalla Federazione. A fare gli onori di casa le istituzioni locali, a cominciare dall’assessore allo sport, Gianluca Brasini: “La ginnastica a Rimini ha basi molto solide, è uno sport nel Dna di questa città, basti pensare che lo stadio comunale è intitolato al mitico Romeo Neri, vincitore di tre ori alle Olimpiadi di Los Angeles del 1932. Rimini si conferma, con questo appuntamento, città della ginnastica e dello sport, grazie alla collaborazione con Esatour e con le società locali si è creata una partnership indissolubile. La ginnastica a Rimini può vantare numeri importanti – ha continuato Brasini – ha una propria ‘casa’ nella palestra di Via Euterpe, nella quale peraltro faremo lavori di riqualificazione, ma investiremo anche nella palestra Primo Maggio”.

Naturalmente soddisfatto del ritorno della grande ginnastica a Rimini anche il delegato provinciale del Coni, Rodolfo Zavatta, che proviene come dirigente proprio da questo sport: “Sono contento che si possa seguire a Rimini il meglio che la ginnastica possa offrire e poi – ha detto rivolto agli atleti, dirigenti e tecnici della Polisportiva Celle presente in Sala – qui c’è la squadra del mio cuore. Sabato saremo tutti in tribuna a tifare per voi”.

La società riminese, neopromossa in A2, sarà una delle protagoniste. Il presidente della Polisportiva, Lamberto Cocco, ha sottolineato: “Siamo approdati in A2, era un sogno che si portava avanti da tanto tempo, dai tempi di Romeo Neri. Rimini non ha mai raggiunto traguardi così importanti come quelli ottenuti dalla Polisportiva Celle e poi noi è motivo di grande orgoglio. Siamo neopromossi per cui l’obiettivo è cercare di rimanere in questa categoria, pensiamo dunque solo a salvarci anche se nella mente speriamo in qualcosa di più”.

La presenza romagnola in questa rassegna verrà completata dalla Renato Serra di Cesena e dal Romagna Team che parteciperanno alla serie B nazionale e dalla Biancoverde di Imola in A2 femminile.

Il consigliere nazionale Gherardo Tecchi ha evidenziato alcuni aspetti tecnici: “Porto i saluti del presidente Riccardo Agabio che venerdì e sabato sarà a Rimini. Questa è una piazza importante per la ginnastica, si è sempre potuto contare su un’impiantistica di rilievo, ricordo ginnaste come Michela Carlini (presente in sala, ndr.) che si allenava nel centro federale con Sergio Luconi. Dalla prima tappa del campionato italiano prenderà forma la squadra femminile per Rio de Janeiro, la squadra verrà decisa sulla base di queste quattro tappe tricolori, sul torneo internazionale di Jesolo e gli Europei di fine maggio. Per i maschi ci sarà ancora un test event ad aprile per qualificare per Rio gli individualisti, mentre per quanto riguarda la squadra la qualificazione è stata fallita. Inoltre a Rimini ci sarà, per la prima volta, la serie B nazionale, un’idea che vuole dare un’apertura verso le società di base, vuole dare più respiro alla ginnastica italiana”.

Ha espresso soddisfazione per il ritorno della ginnastica in riva all’Adriatico anche Alessandro Bilancioni, in rappresentanza del 105 Stadium, poi il gran finale riservato a Marco Cadeddu, responsabile di Esatour: “Dopo il successo dell’anno scorso, posso dire che la prevendita sta andando molto bene, invito soprattutto le società emiliane e marchigiane ad essere presenti, per loro sono previste scontistiche particolari. Il grande incremento di interesse lascia ben sperare per la riuscita della manifestazione”.

Ha fatto da cornice alla conferenza stampa la presenza di molte atlete della Polisportiva Celle guidate dall’allenatrice Michela Carlini.

Va ricordato ancora che la tappa riminese precede, nella serie tricolore, quelle di Ancona, Roma e Torino che ha preso il posto di Firenze.

Tante le novità. La gara infatti, a differenza dell’anno scorso, si svilupperà in due giorni, venerdì sera la serie B nazionale (dalle 20.45, ingresso a 5 euro), sabato mattina (dalle 10) la A2 e nel pomeriggio (dalle 15.30) la A1, oltre al trampolino elastico, al prezzo di 12 euro, ma per tutte le società di Emilia-Romagna e Marche ci sarà una promozione a 10 euro. Si possono acquistare i biglietti online su Boxoffice ed il giorno della gara al botteghino.

Notizie correlate