Rugby C2. Rugby Carpi-Unione Rugby Rimini San Marino 3-26

Rugby Carpi-Unione Rugby Rimini San Marino

in foto: L'Unione Rugby 2015-2016

RUGBY C2. RUGBY CARPI-UNIONE RUGBY RIMINI SAN MARINO 3-26

L’Unione Rugby Rimini San Marino domenica 7 febbraio fatica ma ottiene una vittoria col punto di bonus battendo per 26 a 3 il Rugby Carpi.

Una partita che contrariamente ai pronostici ha visto le due formazioni combattere alla pari per lunghi periodi di gioco. A testimoniarlo sono i primi 20 minuti in cui le squadre si contendono il possesso palla con continui cambi di fronte. Gli ospiti tentano più volte di sfondare la linea avversaria ma senza successo.

Il Carpi difende ordinato e lascia pochi varchi. Solo al 25esimo l’Unione riesce a sbloccare il risultato grazie al suo marchio di fabbrica: la mischia. È il numero 8 Giulio Mastellari a schiacciare l’ovale oltre la linea, dopo che il pacchetto avanzato vince lo scontro diretto a pochi metri dalla meta. Racis non trasforma e la partita riparte dallo 0 a 5. Il Carpi non ci sta e reagisce. Nel giro di pochi minuti riesce ad avanzare nella metà campo avversaria e guadagna un calcio di punizione a ridosso dei 22 metri. Il calciatore centra i pali e riduce le distanze a soli 2 punti. Nel finale di primo tempo i padroni di casa rimangono in 14 per un cartellino giallo ma l’Unione, pur arrivando a pochi metri dalla linea di meta, non riesce ad approfittarne.

Nella ripresa i ragazzi di coach “Baffo” Borsani si mettono subito alla ricerca delle altre 3 mete necessarie per ottenere il punto di bonus. Dopo pochi minuti il pressing ha successo. L’Unione ottiene una mischia sui 10 metri avversari. Per tre volte i padroni di casa, in difficoltà nel contrastare la spinta, affossano fallosamente la mischia costringendo l’arbitro ad assegnare una meta tecnica. Racis trasforma per il 3 a 12. Al 10′ inizia la girandola dei cambi e l’Unione trova la spinta decisiva per centrare l’obiettivo. Il gioco si trasferisce nella metà campo del Carpi e al 25′ è Giulio Luzio a trovare il varco giusto e a schiacciare la palla in meta. Con il calcio di Racis si va sul 3 a 19. Nei minuti finali i padroni di casa rimangono in 13 a causa di due cartellini gialli, uno per un avanti volontario e l’altro per uno sgambetto visto dal giudice di gara. Ma nonostante questo enorme vantaggio la quarta meta fatica ad arrivare. Il Carpi difende la propria linea con tutte le forze e l’Unione non riesce a sfondare. All’ultimo minuto è Luca Racis a battere una punizione veloce trovando la difesa spiazzata. È la quarta meta, quella che garantisce il punto di bonus e il ritorno al terzo posto in classifica.

Per i ragazzi italo-sammarinesi ora una settimana di riposo prima della partita di sabato 20 febbraio contro il Giallo Dozza (Bo).

Formazione: Racis, Berti, Luzio, Merloni, Pretelli, Pedrini, Cappellini, Mastellari, Mini, Di Bisceglie, Garavini, Tonelli, Bacciocchi, Terenzi C, Susini. A disposizione Dlugaszek, Buffone, Bernabè, Deluigi, Giardi, Frisoni, Arlotti. Allenatore Giovanni Borsani.

CAMPIONATO UNDER 18. RAVENNA RFC-UNIONE RUGBY RIMINI SAN MARINO 34-7

Altra sorte per la trasferta della formazione under 18 dell’Unione Rugby Rimini-San Marino sul campo del Ravenna Rugby. Ancora una volta l’Unione si presenta a ranghi ridottissimi ma domenica scorsa purtroppo la vera assente è stata la determinazione. Fin dai primi minuti l’Unione ha subito il gioco del Ravenna, con una linea arretrata incapace di gestire i calci lunghi, una difesa lenta a riposizionarsi e con alcuni elementi costantemente in fuorigioco, permettendo così ai padroni di casa di avere gioco facile. L’Unione incredibilmente riesce però a limitare i danni grazie al sacrificio nei placcaggi degli avanti guidati dal capitano Monti. Solo al 18′ il Ravenna segna i primi 3 punti grazie all’ennesimo calcio di punizione ma poi con uno-due micidiale segna due mete che le permettono di andare al riposo sul 15 a 0. Alla ripresa del gioco ci si aspetta una reazione di orgoglio dell’Unione, invece è il Ravenna che va a segnare la terza meta per il 22 a 0. Al 10′ l’Unione arriva vicino alla linea di meta ma l’azione è fermata fallosamente dal Ravenna che paga il gesto con un cartellino giallo. Potrebbe essere l’occasione per provare a riaprire la partita ed invece è il Ravenna che va a segnare la 4 meta.Prima del fischio finale dell’arbitro c’è tempo per un’altra meta del Ravenna, un altro cartellino giallo sempre per il Ravenna e una meta di Luga allo scadere che rimedia all’ennesima giocata scellerata dei propri tre quarti recuperando un ovale perso sulla linea di meta, per il risultato finale di 34 a 7 in favore dei ravennati.

Formazione: Albaraccin, Albini, Bordoni, Cerchi, Fabbri, Fiore, Fralassi, Giardi, Luga, Migani, Monti, Parma, Sammarini, Serafini, Ugolini A., Vacca.

Roberto Bonfantini

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454