lunedì 22 luglio 2019
menu
di Maurizio Ceccarini   
Tempo di lettura lettura: 1 minuto
ven 19 feb 2016 17:46 ~ ultimo agg. 19:10
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Ieri sera i Carabinieri di Rimini hanno sottoposto a fermo di indiziato di delitto per ricettazione e furto aggravato continuato un 34enne, originario della provincia di Bari e un 20enne, originario della provincia di Foggia. La scorsa settimana avevano rubato un autocarro Fiat Ducato ai danni di un pescatore di Bellaria, città dove le notti successive erano andati a compiere furti.

Ieri sera i due sono stati fermati lungo la via Tolemaide, mentre erano diretti al vicino casello autostradale, forse per raggiungere la Romania, dove uno di questi sarebbe sposato con una donna del luogo. Nel rimorchio dell’autocarro, i militari hanno rinvenuto numerosi piatti in porcellana, posate, vassoi e pentole in acciaio inox, elettrodomestici per strutture alberghiere che risultavano rubate la notte precedente a un noto albergo di San Mauro Mare.

Tra la refurtiva, circa 16.000,00 euro di materiale, c’erano anche attrezzi da lavoro ed un costoso metaldetector, rubati lo scorso fine settimana ad un idraulico di Bellaria. Sembra che i due, infatti stessero per allontanarsi con la refurtiva, ma a tradirli è stato il fatto che il conducente stava guidando sotto l’effetto di bevande alcoliche, circostanza che non è sfuggita all’attenzione dei Carabinieri che lo hanno poi controllato.

Il conducente, oltre che per guida in stato di ebrezza alcolica, dovrà rispondere anche della violazione penale per guida senza patente, revocatagli da oltre un anno. Per i due si sono aperte le porte del carcere di Rimini. L’intera refurtiva è stata restituita ai rispettivi proprietari.

Altre notizie
6 nuovi consiglieri

Visit Romagna rinnova il cda

di Lucia Renati
Notizie correlate
di Maurizio Ceccarini   
di Redazione   
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna