lunedì 21 gennaio 2019
di Roberto Bonfantini   
lettura: 1 minuto
ven 12 feb 2016 20:20
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Tre arresti per furto in due distinte operazioni da parte dei Carabinieri di Riccione, guidati dal Capitano Marco Califano.

Nella notte tra giovedì e venerdì sono stati fermati a Morciano un 20enne italiano e un 18enne albanese, che si erano impossessati di 50 batterie per autovettura, “prelevandole” da un’officina-elettrauto sita in via Bucci. Per i due giovani sono scattate le manette con l’accusa di furto aggravato.

Analoga sorte è capitata questa mattina (venerdì) ad un 64enne originario del napoletano, ma residente a Riccione. L’uomo, pregiudicato per reati contro il patrimonio, aveva rubato uno smartphone ad un’anziana di origine peruviana che lo aveva appoggiato sul bancone di una tabaccheria di viale Diaz, a Riccione, poi era fuggito. Le immediate ricerche condotte dai militari dell’Arma, aiutati anche dalla visione dei filmati del circuito chiuso dell’esercizio commerciale, hanno permesso di riconoscere l’uomo (già noto alle forze dell’ordine) e di arrestarlo vicino al luogo del furto.

La refurtiva è stata restituita ai legittimi proprietari.

Notizie correlate
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna