martedì 18 dicembre 2018
di Roberto Bonfantini   
lettura: 3 minuti
mer 17 feb 2016 17:30 ~ ultimo agg. 17:33
Print Friendly, PDF & Email
3 min
Print Friendly, PDF & Email

QUANDO LA BRONCHITE SI PREVIENE… GIOCANDO. IL PROGETTO “CRESCERE SANI CON BIMBI ALLE TERME”

“Crescere sani con bimbi alle terme” è un progetto dedicato ai bambini delle scuole elementari promosso dal Comune di Rimini con l’obiettivo di coinvolgerli in un percorso rivolto ad uno stile di vita sano, ad un’alimentazione corretta e un’attività fisica costante. L’iniziativa vede la collaborazione dell’Assessorato ai Servizi al Cittadino del Comune di Rimini con il Centro Agro Alimentare Riminese e con Start Romagna.

L’età pediatrica è un momento fondamentale nella crescita dei bambini; prevenzione e cura della salute possono permettere di evitare l’insorgere di patologie che possono diventare anche croniche. Le malattie che colpiscono in età pediatrica possono essere di diversi tipi. Quelle infettive delle vie respiratorie sono tra le più frequenti, soprattutto durante i primi anni di vita sociale che coincidono con l’ingresso nella scuola materna ed elementare: bronchiti, otiti, riniti e allergie. Ai fattori legali alla crescita si aggiungono le problematiche ambientali come l’inquinamento nelle città, che ha provocato un forte aumento di alcune patologie bronchiali.

Investire sulla prevenzione porta sicuramente a futuri importanti risparmi sociali. È da questi presupposti e dalle relative riflessioni che Riminiterme, dopo un primo appuntamento esplorativo che si è svolto lo scorso aprile, ha voluto dare continuità e sviluppo al progetto “Crescere sani con bimbi alle Terme””.

Coinvolti circa 400 bambini di 16 classi che tutti i mercoledì, a rotazione, dalle ore 9 alle ore 12, frequenteranno il villaggio termale di Riminiterme.

Il primo appuntamento è fissato per mercoledì 2 marzo quando, grazie al servizio offerto da Start Romagna ad arrivare in bus saranno i bambini della classe 2^ e 3^ della scuola elementare “Griffa”. Ogni classe svilupperà due momenti di confronto con il personale medico e specialistico di Riminiterme.

Il primo si svolgerà all’interno del plesso scolastico dove verrà spiegato ai bambini il progetto e le sue caratteristiche. Nell’occasione alle classi verranno consegnati dei sacchettini contenenti fango termale formato da una componente solida argillosa e dall’acqua salso-bromo-iodica “Miramare” di Riminiterme che potrà essere utilizzata per realizzare un oggetto in linea con il progetto e con l’orsetto mascotte.

Nel secondo incontro che invece si svolgerà all’interno di Riminiterme, ci saranno due momenti diversi. Nel primo i bambini si confronteranno con medici, istruttori, addetti delle terme che spiegheranno l’importanza del movimento e gli aspetti negativi di una vita sedentaria fatta solo di televisione e computer e di un’alimentazione sbagliata.

Successivamente, i bambini andranno alla scoperte delle terme e dei suoi benefici, attraverso un’attività ludica e una caccia al tesoro grazie ad un percorso che prevede il superamento di diverse prove di abilità e un successivo gioco a tappe mediante il quale si visiteranno e proveranno i diversi trattamenti relativi al proprio apparato respiratorio.

I ragazzi saranno accompagnati nelle loro prove e avranno spiegazioni sull’importanza dei danni causati ad esempio dal fumo e dall’inquinamento atmosferico delle nostre città.

Al termine del gioco, un bel tuffo nell’acqua di mare delle piscine di Riminiterme ed una sana merenda a base di frutta offerta dal Centro Agro Alimentare Riminese, completeranno l’esperienza termale.

A conclusione del progetto, sulla grande spiaggia di Riminiterme il 25 maggio si terrà una festa che coinvolgerà i bambini e le loro famiglie.

“La scorsa primavera grazie all’intervento dell’Assessore Irina Imola abbiamo creato le condizioni per lanciare questo progetto a cui Riminiterme crede fortemente. Abbiamo riscontrato un grande interesse negli insegnanti ed oggi presentiamo l’evoluzione di un’idea che coinvolgerà oltre 350 bambini e relative famiglie del Comune di Rimini. Con “Crescere sani con bimbi alle Terme” vogliamo continuare il percorso di condivisione di attività rivolte alla città e al suo tessuto sociale – spiega il Presidente di Riminiterme, Fabrizio Vezzani. Unitamente al progetto “Corporate & Wellness” dedicato alle aziende e ai loro dipendenti, oggi desideriamo fortemente sviluppare un percorso di informazione e prevenzione rivolta ai bambini. Abbiamo trovato nell’Amministrazione Comunale un interlocutore attento che ci ha favorito nel percorso di condivisione e confronto con il mondo della scuola ma vorrei ringraziare anche il Centro Agro Alimentare Riminese e Start Romagna che hanno creduto in questa nostra iniziativa.
Riteniamo doveroso e opportuno lavorare verso la salvaguardia della salute dei bambini e proprio in questa direzione si inserisce l’assoluta gratuità del progetto per gli istituti scolastici e per le famiglie”.

“Abbiamo creduto nel progetto di Riminiterme fin da subito – afferma l’Assessore Imola. Proprio per questo motivo, oltre a concedere il patrocinio all’iniziativa, abbiamo promosso e sostenuto il dialogo tra le terme e i dirigenti scolastici perché ritengo sia molto importante che il “pubblico” funga da collettore tra l’offerta di servizi di base al cittadino, per di più svolta gratuitamente da un privato e un’esigenza fondamentale che mira alla tutela della salute dei bambini”.

 

Notizie correlate
Una vicenda che fa discutere

Arresti alla casa per anziani. I commenti

di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna