martedì 22 gennaio 2019
In foto: l'assesore Cesarini e il sindaco Tosi alla conferenza sulla variante
di Redazione   
lettura: 1 minuto 1.072 visite
mar 9 feb 2016 17:12 ~ ultimo agg. 10 feb 13:21
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto 1.072
Print Friendly, PDF & Email

Il vice procuratore regionale della Corte dei Conti, Quirino Lorelli, ha chiesto al Comune di Riccione, in una lettera datata oggi, 9 febbraio, una dettagliata relazione circa i criteri di utilità e di assenza di professionalità interna che hanno sostenuto il conferimento dell’incarico all’ingegner Henry Del Greco per un parere sulla variante del TRC.

A settembre dello scorso anno il Comune aveva chiesto all’ingegner Del Greco un parere che prendesse in considerazione l’ipotesi di una variante migliorativa dal punto di vista economico ed ambientale del TRC e alcune migliorie al progetto. Parere che era stato portato a conoscenza del Ministero e di ogni avente diritto e respinto dal tavolo di coordinamento de TRC.

“ Non mancheremo certo di dare alla Corte dei Conti ogni dettaglio plausibile che favorisca la verifica avviata – commenta il sindaco di Riccione Renata Tosi Naturalmente prendo atto ancora una volta che nonostante lo stesso Ministro Delrio, nella sua risposta all’interrogazione parlamentare presentata dall’on. Arlotti, abbia affermato che l’incarico, se pur ritenuto inopportuno, era normativamente corretto, la Corte dei Conti voglia, in legittimità, verificare la procedura di conferimento dell’incarico e la sua effettiva necessità”.

Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna