Onda Pesarese-Femminile Rimini 3-0

Onda Pesarese-Femminile Rimini 3-0

in foto: La Femminile Rimini in trasferta a San Paolo

ONDA PESARESE-FEMMINILE RIMINI 3-0

La Femminile Rimini ha perso la battaglia contro l’Onda Pesarese 3-­0 e, volendo partire dalle notizie positive, c’è di buono che le biancorosse, almeno per questa stagione, non dovranno più tornare in terra marchigiana. Alla quarta sconfitta in altrettante partite tra campionato e coppa si può tendere la mano alla capolista del girone, che tra meno di un mese festeggerà l’anticipata promozione in serie C.

Eppure, considerando i precedenti tra le due squadre, le tensioni e gli scontri (a volte proibiti) su un rettangolo verde già pessimo e ancor più impantanato dalle condizioni climatiche, resta comunque difficile accettare un verdetto così pesante. Prima di tutto, perché la partenza della squadra di Lisi è stata ottima e anche le imbattute pesaresi hanno avuto paura.

In campo, una formazione costruita prima di tutto per non concedersi: Ester Protti nel ruolo di libero ad orchestrare una linea a quattro con la novità Chiara Protti sull’out di destra; Capitan Morelli assieme a Siesto al centro (si è sentita tantissimo l’assenza di Mughetti), con a sinistra Lazzaretti. Debutto dal primo minuto nel suo ruolo naturale di centrocampista per Elena Tramonti. Accanto alla livornese, Melosu e Gretcan per tentare di lanciare le due attaccanti Fiumana e Pace.

La tensione per questa partita è alle stelle e si vede nel volto e nelle giocate delle ragazze di Lisi, che però vincono la timidezza con una partenza incoraggiante che tramortisce l’Onda. A rompere le danze è il capitano Morelli al 4′ con il suo piatto forte, ovvero il calcio di punizione già ampiamente magico contro il San Paolo, ma Moroni smanaccia di pugno. Al 6′ cominciano a farsi vedere anche le ragazze in maglia fucsia, ma la girata di Fabi è alta. All’11 qualcosa inizia a cambiare perché Livi impegna severamente l’ottima Villucci alla parata in tuffo. Le padrone di casa si svegliano del tutto e al 22′ passano dal dischetto (guarda caso, anche se questa volta sembra esserci) con Venerandi: l’estremo biancorosso per un’inezia non neutralizza. La Femminile sbanda e l’Onda prende il largo con Pierucci che sfrutta un’amnesia e insacca dentro l’area. Al 35′ la giornataccia da incubo viene confermata con la rete di Fabi in mischia, che segna e si infortuna lasciando il terreno di gara. Grande chance in ripartenza per riaprire la battaglia, ma le biancorsse perdono lo smalto, tentativo disperato di Tramonti sul finire di azione che però non trova l’esito sperato.

In avvio di ripresa subito dentro Parri al posto di Lazzaretti; l’unica conclusione degna di nota è il destro a giro della freccia biancorossa Fiumana. Al 52′ Lisi butta nella mischia Cerioni per Pace e ridisegna la squadra, avanzando capitan Morellli a centrocampo e Tramonti sulla trequarti. Il Pesaro non punge più anche se ha il pallino in mano, la Femminile è già più ordinata ma il passivo pesante richiede qualche ulteriore modifica e così il mister spedisce nella mischia l’attaccante Montagna, al suo esordio stagionale dopo l’infortunio. A dieci minuti dal termine piove sul bagnato, Melosu riceve una brutta gomitata nelle costole già doloranti ed è costretta ad abbandonare il campo (al suo posto Benagli). Nel recupero entra anche Sara Lisi ma ormai è troppo tardi, l’Onda Pesarese vince 3­0 e con ogni probabilità anche il campionato. Si ferma a nove risultati utili la striscia magica della Femminile Rimini in campionato.

Sportivo il mister Zeno Lisi: “nei primi minuti le abbiamo spaventate, poi piano piano abbiamo iniziato a perdere il controllo e al 22′ sono riuscite a passare in vantaggio sul rigore (il terzo in quattro partite, ma questa volta c’era). Dopo lo svantaggio, c’è stato un black out e abbiamo subìto altri due reti commettendo errori elementari. Il secondo tempo non è stato bello e non siamo riusciti a rimontare, è stato un po’ nervosetto da ambo le parti e si è chiuso sul 3­0: il Pesaro ha meritato di vincere”.

LA FORMAZIONE DELLA FEMMINILE RIMINI: Villucci; E. Protti; C. Protti (49′ st S. Lisi), Siesto, Morelli, Lazzaretti (1′ st Parri); Melosu (40′ st Benagli), Tramonti, Gretcan (25′ st Montagna); Fiumana, Pace (7′ st Cerioni). All.: Z. Lisi.

Luca Filippi
Addetto comunicazione Femminile Rimini

Roberto Bonfantini

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454