sabato 19 gennaio 2019
di Roberto Bonfantini   
lettura: 2 minuti
gio 18 feb 2016 12:40
Print Friendly, PDF & Email
2 min
Print Friendly, PDF & Email

La vittoria a Cesenatico, al termine di una prestazione quasi perfetta, è stata un’importante prova di forza della Fya Riccione che prosegue la sua rincorsa alla vetta del campionato di Promozione, occupata ancora dalla Marignanese (+2).

Non c’è tempo però per festeggiare, domenica al Nicoletti arriva il Torconca, per un derby che si preannuncia caldo e difficile come ci spiega il capitano Lepri: “ci aspetta una gara delicata, il Torconca è una formazione giovane che sta facendo benissimo e fuori casa ottiene ottimi risultati; dovremo essere bravi a ripetere la partita con il Bakia, sia come atteggiamento mentale che come prestazione”.

L’obiettivo ormai non può essere che la promozione diretta e il capitano biancoazzurro ha le idee chiare su come poterla ottenere: “ci aspettano 10 finali da qui alla fine, dobbiamo provare a vincerle tutte a partire da questo trittico Torconca-Del Duca-Castrocaro, rimanendo concentrati e non disunendoci in eventuali momenti di difficoltà”.

Su questo aspetto Lepri sottolinea l’importanza del gruppo e del vero valore aggiunto di questa stagione fino adesso molto positiva: “ci alleniamo e giochiamo con grande serenità, siamo spensierati ma allo stesso tempo ultra motivati, ogni domenica scendiamo in campo convinti di poter ottenere i 3 punti, senza pressioni e con un’unità di intenti straordinaria”.

Nel gruppo ci sono tanti giovani provenienti dal settore giovanile e il numero 5 riccionese è rimasto piacevolmente sorpreso dal loro rendimento: “sono in tanti, tutti bravi e motivati a dimostrazione dell’ottimo lavoro che sta facendo la società col settore giovanile; inoltre sono umili, si fanno aiutare da noi “vecchi” e questo è fondamentale per la loro crescita”.

Il 27enne Lepri rientra sicuramente tra i “vecchi”, anzi è a tutti gli effetti il veterano della squadra con i suoi 7 anni in biancoazzurro di cui 6 da capitano. Le cose sono cambiate un po’ nel corso degli anni: “c’è stata una crescita costante anno dopo anno, la società mette i giocatori nelle migliori condizioni per dare il meglio e i risultati sono una conseguenza di questo, tutti amano la maglia e sono entusiasti”.

Nei primi anni della sua carriera alla Fya il campo di gara era in via Arezzo, ora si gioca al Nicoletti e per Lepri è tutta un’altra cosa: “è un contesto fantastico, per noi vedere famiglie e bambini che investono la loro domenica pomeriggio per vedere le nostre partite è motivo di grande orgoglio, un’ulteriore motivazione per dare il massimo e cercare di vincere”.

Appuntamento domenica alle 14.30 al Nicoletti per Fya Riccione-Torconca.

Matteo Ortalli​
Ufficio Stampa Fya Riccione

Altre notizie
di Icaro Sport
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna