mercoledì 23 gennaio 2019
di Redazione   
lettura: 1 minuto
ven 26 feb 2016 18:23 ~ ultimo agg. 19:18
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Ultima chiamata per le primarie del centrodestra che, ora che il civismo si è legato a Camporesi, rischia di accusare un ritardo troppo pesante in vista delle amministrative. A lanciare l’appello “Solo Uniti si vince!” sono alcuni esponenti della destra e del centrodestra riminese: Gennaro Mauro, Claudio Dau, Italo Ricciotti, Sesto Pongiluppi, Claudio Di Lorenzo e   Claudio Mazzarino.

“La premessa: Da mesi stiamo lavorando per allargare la coalizione (PdL/Lega) che 5 anni fa perse al ballottaggio col 46,5% dei voti, attenti a non snaturare i principi, i valori e la sensibilità del centrodestra. Siamo convinti che il centrodestra riminese debba presentarsi alle prossime amministrative innanzitutto unito”. “ci sembra giunto il momento di richiamare i partiti ed i civici ad un’assunzione di responsabilità, per provare ad offrire alla città una proposta politica di sintesi che coinvolga le realtà sociali ed economiche. Una proposta aperta a chi ha continuato a svolgere il proprio ruolo amministrativo in coerenza col mandato ricevuto dagli elettori, senza trasformismi e consociativismo con la sinistra”.

“Si può ancora provare – si legge – a costruire la coalizione che raccolga partiti di centrodestra e civici/politici (non si comprende perché un’eventuale rottura debba avvenire solo a Rimini) e ci sono ancora i tempi, in assenza di una proposta fortemente condivisa, di sperimentare anche nel centrodestra il metodo delle primarie per la scelta del candidato Sindaco. Lasciamo ai nostri elettori, spesso più saggi dei quadri di partito, la scelta, in una selezione dalla quale può derivare quella spinta innovativa di cui il centrodestra riminese ha fortemente bisogno.

Altre notizie
di Redazione
studente derubato a scuola

Furto a scuola: diciottenne arrestato

di Redazione
Notizie correlate
di Silvia Sanchini
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna