domenica 8 dicembre 2019
menu
Attualità Santarcangelo

Il Comitato per la Sicurezza a Santarcangelo sul contrasto ai furti

In foto: il Municipio di Santarcangelo
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mar 23 feb 2016 21:15 ~ ultimo agg. 24 feb 10:38
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Print Friendly, PDF & Email

Il Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica si è riunito oggi pomeriggio al Palazzo Municipale del Comune di Santarcangelo di Romagna.
Oggetto della convocazione è stato l’esame della situazione dell’ordine e della sicurezza pubblica nel territorio di Santarcangelo, con particolare riguardo alla problematica dei furti. Dati alla mano, emerge che si tratta più di un problema di percezioni della sicurezza che di incremento dei furti, peraltro in calo. SI è comunque stabilito un impegno per intensificare la presenza sul territorio e incrementare i servizi di videosorveglianza.


 

Il resoconto dell’incontro trasmesso dalla Prefettura:
In apertura il Sindaco ha ringraziato sia il Prefetto per aver promosso un importante momento di riflessione sullo stato della sicurezza locale, sia le Forze dell’Ordine, sottolineando il problema della percezione di insicurezza – avvertita soprattutto in alcune frazioni- rispetto alla effettiva commissione di reati.
Il Prefetto, nel ringraziare i presenti ed in particolare l’Amministrazione Comunale ospitante, ha evidenziato che il motivo della convocazione nella città di Santarcangelo di Romagna è duplice, in quanto correlato sia all’esigenza di lavorare sulla specificità della problematica esposta dal primo cittadino, sia alla convinzione che una trattazione esperita globalmente da tutti i soggetti interessati, sia segno tangibile – anche attraverso una vicinanza “fisica” – del fatto che l’Ente Locale non debba mai considerarsi isolato nel fronteggiare tematiche legate alla sicurezza.
A fronte della percezione di un abbassamento dei livelli di sicurezza da parte dei cittadini, l’analisi compiuta dei dati inerenti i reati denunciati ed illustrati sia dal Questore che dal Comandante Provinciale dei Carabinieri non ha comunque palesato alcuna situazione di allarme o di preoccupazione.
Per quasi tutti i reati, raffrontati per periodi omogenei dell’anno, è anzi emersa una flessione rispetto al precedente periodo di riferimento. Peraltro dopo gli arresti effettuati la scorsa settimana dalla Polizia di Stato e dell’Arma dei Carabinieri non si sono verificati altri furti.
Il livello di attenzione assicurato dalle Forze di Polizia, ivi compresa quella locale, è infatti costante e coordinato, registrando persino – oltre ai servizi ordinariamente svolti, a partire dalla Stazione dei Carabinieri – diversi servizi di personale appartenente al Nucleo Prevenzione Crimine Emilia Romagna e alla Polizia Stradale.
Dal tavolo è comunque emersa la necessità di dare impulso ad una forte implementazione dei sistemi di videosorveglianza e video allarme e dei collegamenti – peraltro gratuiti – con le centrali operative della Polizia di Stato e dei Carabinieri, ritenuti particolarmente utili sia in fase di prevenzione che di repressione.
In tal senso è stato evidenziato, anche, che i costi legati alla tutela della sicurezza rappresentano solo apparentemente un maggior dispendio, in quanto essi costituiscono in realtà un investimento per tutti coloro che possono essere anche solo potenzialmente esposti.
I vertici provinciali delle Forze di Polizia hanno comunque assicurato un ulteriore sforzo in termini di uomini e di servizi in ore serali e notturne e anche in vista della prossima stagione estiva, sottolineando però l’importanza sia di uno sviluppo dei sistemi di difesa passiva sia di una maggiore attenzione nella stessa capacità di custodia dei beni personali.

Altre notizie
di Redazione
di Redazione
di Redazione
Notizie correlate
Le proposte di Bimbiarimini

Che weekend tra elfi, letterine e presepi

di Maurizio Ceccarini   
di Redazione   
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna