Indietro
menu
Attualità Coriano

Aumenti ingiustificati in busta paga. Il comune ricorre alla Corte dei Conti

In foto: Il sindaco Domenica Spinelli
di Simona Mulazzani   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mar 26 gen 2016 08:38 ~ ultimo agg. 18:58
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

 

Aumenti gonfiati ingiustificati in busta paga. Il Comune di Coriano ha deciso di ricorrere alla Corte dei Conti perché dal “2000 al 2007 sono stati riconosciuti aumenti di stipendio (progressioni) in maniera automatica con cadenza quasi annuale a tutti i dipendenti, senza alcuna valutazione di merito come previsto dalla legge“. Progressioni, spiega l’amministrazione Spinelli, riconosciute senza la necessaria disponibilità finanziaria del fondo. La prima a scoprire gli aumenti irregolari e a segnalarli alla Procura della Corte dei Conti era stata nel 2011 la commissaria prefettizia. Il Comune ha, quindi, dato incarico ad una società di consulenza di fare delle verifiche dalle quali è emerso che dal 2005, primo anno non prescritto, al 2011, è stato calcolato un fondo mediamente superiore del 37% rispetto al corretto importo per un valore di 750.000 euro. “Nel 2008 la precedente Giunta aveva dato mandato ad una Società specializzata di effettuare analisi sulla situazione del Fondo, la quale aveva segnalato proprio la stessa situazione non conforme. Ma gli esiti sono stati completamente ignorati anche a seguito di proclamazione stato di agitazione del personale non propenso ad accettare la riduzione del fondo”.

L’attuale Amministrazione denuncerà alla Corte dei Conti i responsabili di questa mala gestione di risorse pubbliche. La responsabilità amministrativa, che sarà eventualmente accertata in capo alle persone che hanno reso possibile questo, non esime dall’obbligo di procedere al recupero stabilito per legge, per cui l’Amministrazione procederà al recupero delle somme ai dipendenti che hanno percepito somme non dovute, siano essi ancora in forza al Comune , in forza ad altri Enti oppure in pensione. Con quest’azione in futuro verranno ripristinate le risorse economiche per un fondo sano e corretto, ad oggi completamente assorbito dalle progressioni dei dipendenti, che permetterà di dare risposte ai cittadini e agli stessi dipendenti perché potranno essere ripristinati i turni di lavoro, gli straordinari e le premialità legate ai risultati e ai progetti.

Notizie correlate
di Redazione   
FOTO
di Redazione