Indietro
menu
Ambiente Rimini

Smog in calo ma ancora sopra i limiti. Scatta la domenica ecologica

In foto: una centralina Arpa
di Maurizio Ceccarini   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mer 27 gen 2016 11:12 ~ ultimo agg. 16:57
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Resta sopra i limiti il Pm10 a Rimini anche se in calo. Ieri il livello è stato di 69 microgrammi per metro cubo rispetto ai 102 di lunedì. Si tratta comunque dell’ottavo sforamento di fila per Rimini: altrettanto è capitato a Modena, la striscia di Bologna è a sei tutte le altre sono a sette sforamenti di fila.

E, come previsto dal Piano Aria Integrato Regionale, arriva l’annuncio dell’attivazione della Domenica Ecologica per il 31 gennaio anche nel Comune di Rimini, misura aggiuntiva legata al ripetuto superamento dei limiti del Pm10. Misura che prevede l’estensione anche alla domenica delle limitazioni normalmente previste nei giorni feriali.

Le statistiche di Liberiamolaria.it


 

le modalità della Domenica Ecologica:

Le domeniche ecologiche coinvolgono le stesse categorie di veicoli coinvolte nei blocchi ordinari già in vigore nei giorni feriali. Sarà quindi vietata la circolazione stradale dinamica privata dalle ore 8.30 alle ore 18.30, per autoveicoli e veicoli commerciali a benzina Euro 0 ed Euro 1; autoveicoli e veicoli commerciali diesel Euro 0, Euro 1, Euro 2 ed Euro 3, ad esclusione dei veicoli commerciali leggeri (fino a 3,5 t. categoria N1) Euro 3; ciclomotori e motocicli Euro 0.

L’area urbana del Comune di Rimini in cui si applicano le limitazioni della circolazione è la zona urbana a mare della Strada Statale 16. Sono escluse la Strada Statale 16 e i seguenti tratti della viabilità urbana a confine: Viale Principe di Piemonte dal confine con Riccione fino alla rotonda di incrocio con Via Cavalieri di Vittorio Veneto; Via Cavalieri di Vittorio Veneto fino alla SS.16; Via San Salvador dal confine con Bellaria-Igea Marina fino all’incrocio con Via Tolemaide; Via Tolemaide.

Esclusi dal divieto anche i tratti di viabilità per raggiungere i parcheggi scambiatori (parcheggio di Piazzale Caduti di Cefalonia, parcheggio di via Euterpe (Centro Ausa), parcheggio di Viale Valturio, parcheggio presso il parco Don Tonino Bello, parcheggio di Via G.Fantoni) ed alle strutture di ricovero e cura nonché la direttrice lungo l’asse mediano di via Roma denominata “Fila Dritto”, ovvero Viale Losanna, Viale Parigi, Via Ambrosoli, Via Giordani, Via Melucci, Via Marradi, Viale Settembrini, Via Giuliani, Via Ugo Bassi, Via Roma, Via Dei Mille, Viale Matteotti, Via XIII Settembre, Via Popilia, Via Emilia.

Non si applicano le limitazioni alla circolazione agli autoveicoli con almeno 3 persone a bordo (car pooling) se omologate a 4 o più posti; con almeno 2 persone a bordo se omologate a 2 o 3 posti; agli autoveicoli elettrici e ibridi e alimentati a Gas metano e GPL; ai ciclomotori e motocicli elettrici.

Il testo integrale dell’ordinanza (n.207435 del 01.10.2015), contenente anche le tipologie di autoveicoli ai quali non si applicano le limitazioni alla circolazione, i veicoli oggetto di deroga, nonché i tratti di strada esclusi dalle limitazioni saranno successivamente pubblicati sui seguenti siti internet: www.comune.rimini.it, www.riminiambiente.it o www.liberiamolaria.it.

Sul sito www.liberiamolaria.it sono pubblicati inoltre tutti i dati relativi alle polveri sottili PM 10 e il Piano Aria Integrato Regionale 2020.

Nel caso di prolungamento degli sforamenti per ulteriori sette giorni, tutti i Comuni che applicano la manovra antinquinamento, Rimini compresa, dovranno attuare una ulteriore domenica ecologica ed inoltre sarà richiesto l’abbassamento di 1 grado della temperatura negli ambienti riscaldati e sarà vietato l’utilizzo del riscaldamento a biomasse (come legna e cippato), dove disponibile una altra forma di riscaldamento.

Per ulteriori informazioni è possibile inoltre telefonare all’Ufficio Relazioni con il Pubblico al numero 0541 704704.