domenica 20 gennaio 2019
In foto: I Dolphins Riccione 2015-2016
di Roberto Bonfantini   
lettura: 2 minuti
lun 14 dic 2015 23:23
Print Friendly, PDF & Email
2 min
Print Friendly, PDF & Email

TECNOSISTEM STARS BASKET BOLOGNA-DANY DOLPHINS RICCIONE 71-60

IL TABELLINO
Parziali: 21-11, 36-28, 59-44.

STARS: Bitelli 3, Bertoncello 2, Morando 3, Skocaj 4, Cristalli, Galvan 26, Landuzzi, Flori 13, Gambetti 17, Barilli 3, Bamania ne, Regazzi. All. Cantelli.

DANY RICCIONE: Ortenzi, Saccani 9, Amadori Mi. 3, Raffaelli 5, Mazzotti 2, Bomba 14, Amadori Ma. 8, Perini ne, Biagini, Serafini ne, De Martin 19. All. Badioli

ARBITRI: Tugnoli di Bologna e Merlino di Baricella

Tanto nervosismo, poco gioco. La Dany Riccione esce con le ossa rotte dalla Palestra Corticella di Bologna dove la formazione di coach Badioli colleziona un triste primato, ossia quello di diventare la prima squadra a concedere il referto rosa alla Stars Basket che nelle precedenti 9 partite era sempre uscita sconfitta. Poco gioco come confermano i soli 60 punti messi a segno, appena 11 nel primo periodo, negativa anteprima di come si sarebbe poi sviluppato tutto il resto dell’incontro.

Tanto nervosismo perché i Dolphins fin dalle prime battute dimostrano poco feeling con i due fischietti, lasciandosi andare a inutili proteste che con il passare dei minuti sfociano nel disastroso bilancio di sette falli tecnici, due antisportivi e due espulsioni. Se non è un record poco ci manca anche se in questi casi le colpe vanno sempre distribuite. E con queste premesse Riccione si vede scivolare via una partita che probabilmente pensava di aver vinto prima di scendere sul parquet emiliano, visto lo “zero” in classifica dei padroni di casa. Unica notizia positiva della pessima serata bolognese è il ritorno di De Martin, il cui peso sotto canestro si fa subito sentire (doppia doppia con 19 punti e 12 rimbalzi), purtroppo in un contesto in cui funziona poco o niente, compreso un Marco Amadori che mette a referto soltanto 8 punti. Riccione chiude sotto di 10 alla prima sirena e non riesce a invertire la tendenza all’intervallo lungo (36-28). Ma al rientro dagli spogliatoi le cose peggiorano e quella contro gli arbitri diventa una partita nella partita, con i due fischietti che distribuiscono falli tecnici a pioggia decimando i Dolphins (espulsi Michele Amadori e Bomba) e facendo volare la Tecnosistem Bologna verso la prima vittoria in campionato. Venerdì prossimo (ore 21) la Dany Riccione torna al PalaMasi per incontrare un avversario già di per sé molto difficile come il Guelfo Basket e dovrà farlo probabilmente a ranghi ancora più ridotti a causa delle probabili squalifiche in arrivo.

Altre notizie
di Icaro Sport
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna