Pontedera-Santarcangelo 2-0: cronaca, tabellino e dopogara

Pontedera-Santarcangelo 2-0

in foto: Scappini

PONTEDERA-SANTARCANGELO 2-0

IL TABELLINO
PONTEDERA (3-4-1-2): Cardelli; Risaliti, Polvani, Videtta; Gemignani A., Gemignani D., Della Latta, Sane; Bonaventura (26’ st Cannoni); Disanto (38’ st Cesaretti), Scappini. A disp.: Cacchioli, Chiesi, Della Corte, Gavoci, Gioè, Giordani, Kabashi, Secondo, Becuzzi. All. Indiani.

SANTARCANGELO (4-3-1-2): Nardi; Zamagni, Drudi (36’ st Palmieri), Capitanio, Mordini; Romano (18’ st De Respinis), Arrigoni, Obeng; Margiotta; De Vena (8’ st Venitucci), Guidone. A disp.: Sambo, Rossi, Yabre, Venturini, Palmieri, Adorni, Di Cecco. All. Zauli.

ARBITRO: Sozza di Seregno.

RETI: 28’ pt Scappini, 49’ st Cesaretti.

NOTE: ammoniti: Drudi, Videtta, De Vena. Angoli: 7-1 per il Pontedera.

CRONACA
Il Santarcangelo sul campo del Pontedera vuole dare continuità alla vittoria sul Rimini e al pareggio con il Prato. Zauli deve fare a meno dello squalificato Ilari, dei lungodegenti Quintavalla e ovviamente Petermann, e degli acciaccati Adorni e Rossi, entrambi in panchina. Sulle fasce fanno il loro esordio dal 1′ minuto i giovani terzini Zamagni e Mordini. 3-5-2 per il Pontedera di Indiani.

La partita. Al 13′ cross da sinistra di Sane, Mordini anticipa Andrea Gemignani.
Al 24′ Della Latta avanza, poi scarica per Bonaventura, il cui fendente si stampa sul palo. Pericolo scampato per i gialloblu.
Al 27′ Disanto lavora palla a destra, Gemignani mette al centro, Bonaventura di petto per Scappini, la cui girata non lascia scampo a Nardi. Pontedera in vantaggio.
Alla mezzora, sugli sviluppi di un angolo, Romano ci prova dal limite dell’area, il suo destro finisce a fondo campo.
Al 34′ Gemignani avanza ed appoggia per Della Latta, che calcia tra le braccia dell’estremo gialloblu.
Al 42′ il traversone di Zamagni viene bloccato da Cardelli proprio sulla linea di porta, difficile stabilire se la sfera sia entrata o no.
Al 44′ punizione di Margiotta, Cardelli in uscita si scontra con un compagno, Drudi con la porta sguarnita non inquadra lo specchio.
Si va all’intervallo con i locali avanti di un gol.
Al 2′ della ripresa accelerazione di Andrea Gemignani sull’out di destra, Drudi anticipa Scappini, chiamando il proprio portiere alla parata in due tempi.
Al 5′ Disanto parte da sinistra, supera tre avversari e va alla battuta di destro, Nardi ribatte, ad Andrea Gemignani non riesce il tap-in.
Al 12′ Disanto mette giù e questa volta tenta la soluzione a giro, pallone a lato.
Un minuto dopo idea di Venitucci per Margiotta, Cardelli esce e fa sua la sfera.
Al 16′ un cross basso di Andrea Gemignani innesca una serie di lisci da “Mai dire gol”, arriva Sane, che spara di sinistro, Nardi c’è.
Al 32′ Drudi si aiuta con le mani per fermare lo scatenato Disanto, l’arbitro lo grazia e lascia proseguire.
Al 40′ Cesaretti fa tutto bene fino al momento di calciare, il suo tiro è da dimenticare.
Al 43′ De Respinis a tu per tu con Cardelli perde il duello con l’estremo toscano.
Al 48′ su un lancio da metà campo, spizzata di Guidone per Margiotta, che si divora il pareggio.
E al 49′ il Pontedera raddoppia: Andrea Gemignani per Cesaretti, il cui tiro deviato da Capitanio si infila alle spalle di Nardi. Finisce 2-0 per il Pontedera. Il Santarcangelo resta a quota 16, in zona play out.

LE DICHIARAZIONI DEL DOPOGARA
LAMBERTO ZAULI, allenatore Santarcangelo: “il Pontedera ha giocato facendo leva sul suo calcio e sulla sua velocità, disputando una gara in cui ci ha messo in grande difficoltà. Abbiamo fatto poco del nostro, per cui penso che la loro vittoria sia legittima. Anche se alla fine abbiamo avuto 2-3 palle-gol nitide clamorose, però mi piace analizzare i 90 minuti e devo dire che i toscani hanno fatto una buona partita come attenzione, gamba e voglia di ottenere il risultato”. Sulla prestazione del Santarcangelo. “Abbiamo trovato delle difficoltà da cui non siamo riusciti ad uscire, in più abbiamo incrociato una formazione forte, che davanti ha creato tanti uno contro uno, soprattutto con Disanto, molto bravo. Hanno trovato il gol in un momento favorevole e gestito la partita, fino a 7-8’ dalla fine in cui abbiamo prodotto comunque alcune opportunità incredibili. Con un pizzico di fortuna in più avremmo potuto pareggiarla, però obiettivamente il Pontedera ha meritato i 3 punti”. Sul campionato del Santarcangelo. “Noi dobbiamo salvarci, anche all’ultima giornata. Sarebbe un grandissimo obiettivo per una realtà piccolissima come la nostra. In alcune circostanze c’è rammarico per non aver ottenuto qualche punto in più, non oggi, però come nei risultati positivi si archivia immediatamente e si punta a fare del proprio meglio. Io per primo. Se la squadra non ha fatto bene, il sottoscritto ne è responsabile: pretenderò molto di più dai ragazzi, perché il campionato si è dimostrato molto selettivo”.

MICHELE NARDI, portiere Santarcangelo: “potevamo riagguantare questa partita nel finale con quelle due grandi occasioni di De Respinis e Margiotta. Un gol ce lo saremmo meritato per lo spirito del secondo tempo, anche se a tratti abbiamo sofferto il loro gioco. Dispiace non averla pareggiata, non ci è girata benissimo”. Sul campionato del Santarcangelo. “È troppo facile dire che non siamo fortunati, i punti bisogna andare a guadagnarseli, visto che è un torneo molto equilibrato deciso dagli episodi, come il primo gol del Pontedera frutto di una bella giocata dei loro attaccanti. Il bilancio comunque è in linea con le aspettative”.

Roberto Bonfantini

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454