Indietro
lunedì 26 ottobre 2020
menu
Icaro Sport

C2: Unione Rugby Rimini San Marino-Misano Rugby 38-0

In foto: L'Unione Rugby Rimini San Marino
di Roberto Bonfantini   
Tempo di lettura lettura: 4 minuti
mer 23 dic 2015 16:21 ~ ultimo agg. 16:25
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 4 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

C2: UNIONE RUGBY RIMINI SAN MARINO-MISANO RUGBY 38-0

Con il tradizionale party degli auguri si è chiuso domenica 20 dicembre il 2015 per l’Unione Rugby Rimini San Marino. Prima dei festeggiamenti però le ultime fatiche sul capo da gioco prima della pausa per le festività natalizie.

L’Unione Rugby Rimini San Marino archivia il 2015 ottenendo sul campo di Rivabella la sesta vittoria consecutiva, per 38 a 0 ai danni del Misano, consolidando così il terzo posto nella classifica del girone Emilia Romagna del campionato di serie C2.

Una vittoria netta maturata nel primo tempo, benchè il Misano per i primi 15 minuti abbia costretto i padroni di casa nella propria metà campo. Solo al dicaisettesimo capitan Deluigi e compagni iniziano ad ingranare spostandosi nei 22 avversari. Dopo una serie di incursioni degli avanti è Siboni ad avere il guizzo giusto e a schiacciare l’ovale oltre la linea. Racis trasforma per il 7 a 0. L’Unione prende piano piano più confidenza e pochi minuti dopo è di nuovo in meta con Baroni, all’esordio stagionale. Racis questa volta non è preciso ma ormai il destino della partita è segnato. Al venticinquesimo arriva la terza meta. A segnarla è Giardi che finalizza alla bandierina una bella azione dei trequarti dell’Unione. Pochi minuti più tardi è di nuovo Siboni a segnare dopo una maul avanzante del pacchetto di mischia. Prima della fine del primo tempo c’è spazio anche per la quinta meta. A marcarla è ancora Giardi che, con una poderosa cavalcata brucia in velocità tre avversari prima di schiacciare l’ovale a terra. Da posizione angolata Racis trasforma per il 31 a 0.

Nel secondo tempo il ritmo cala e il gioco si concentra nella parte centrale del campo. Ma è ancora l’Unione che con uno sprazzo riesce a marcare la sesta meta grazie a Pedrini che trova il varco giusto. Racis centra i pali e porta il risultato sul 38 a 0 finale. Una vittoria speciale per l’Unione perché ottenuta indossando le nuove divise rosso-bianco-azzurre sponsorizzate da Asset Banca che da due anni è impegnata nel sostegno del rugby.

Il prossimo appuntamento per i ragazzi di coach ‘Baffo’ Borsani sarà il 17 gennaio per la prima di ritorno che sarò giocata sul campo di casa contro la capolista Pieve. Nel match di andata il risultato finale fu di 60 punti a favore del Pieve. Sarà quindi una prova decisiva per dimostrare quanto l’Unione è cresciuta negli ultimi mesi.

UNDER 18: UNIONE RUGBY RIMINI SAN MARINO-RUGBY FORLI’ 21-18

Ultima uscita del 2015 anche per la formazione under 18 dell’Unione Rugby Rimini San Marino, che sul campo di casa ha incontrato il Forlì Rugby.

Formazione rimaneggiata per i padroni di casa che devono rinunciare al tallonatore Lo Conte e al mediano Luga infortunatisi nell’ultima partita di campionato. I locali partono subito forte e costringono il Forlì a difendersi nei propri 22 senza riuscire mai a proporsi nella metà campo avversaria. Il gran volume di gioco non porta però risultati grazie alla attenta difesa degli ospiti. Al 10′ ennesimo infortunio nelle file dell’Unione che perde Ugolini, sostituito da Migani, costretto ad uscire dal campo per un problema al ginocchio. La pressione dei padroni di casa trova finalmente la via della meta al 13′ con Bordoni che schiaccia sotto i pali. Fralassi si occupa della trasformazione portando l’Unione in vantaggio per 7 a 0. Il Forlì reagisce immediatamente e al 16′ buca una difesa non impeccabile segnando la meta che accorcia le distanze, la successiva trasformazione non riesce e l’Unione rimane in vantaggio per 7 a 5. Il Forlì, galvanizzato dall’aver immediatamente ridotto lo svantaggio, prende il controllo della partita. L’Unione non riesce a difendersi in maniera ordinata e si affida ai singoli per arrestare i giocatori forlivesi. Ma al 28′ il Forlì trova la seconda meta, anche in questo caso non trasformata, che vale il sorpasso. Il primo tempo si chiude con gli ospiti in vantaggio per 10 a 7.

Alla ripresa del gioco l’Unione ritrova il suo gioco fatto di rapide incursioni dei trequarti.
Ancora una volta è Bordoni che finalizza al 9′ una giocata partita dalla propria metà campo andando a segnare la seconda meta. Fralassi si occupa della trasformazione riportando l’Unione in vantaggio per 14 a 10. Ancora una volta però il vantaggio dei padroni di casa dura poco, al 12′ una touche sui 5 metri permette al Forlì di andare in meta con una maul che l’Unione non riesce ad arrestare. La trasformazione non riesce e il Forlì si ritrova in vantaggio per 15 a 10. E’ il momento più critico della partita per i padroni di casa che ritrovano però nuova forza da Parma e Ugolini A., che sostituiscono Cerchi e Giardi. Le giocate dei trequarti dei padroni di casa mettono in crisi la difesa forlivese che si salva in un paio di occasioni grazie alla mancanza di lucidità nell’ultimo passaggio dell’Unione.
Al 17′ Bordoni ancora una volta sfonda centralmente la difesa forlivese e va a segnare la terza meta, che vale il contro sorpasso. Fralassi impeccabile al piede trasforma per il 21 a 15. Il Forlì non accetta il passivo e lotta su ogni pallone per riportarsi in vantaggio. Le due squadre iniziano ad essere stanche per gli alti ritmi tenuti ma nessun giocatore si tira indietro e lo scontro sul campo diventa veramente duro. Al 26′ il Forlì si guadagna un calcio di punizione da ottima posizione che realizza senza difficoltà riducendo lo svantaggio. Sul 21 a 18 per l’Unione la partita è apertissima ma tutti gli attacchi del Forlì sono fermati dalla difesa che riesce a mantenere la concentrazione fino al fischio finale dell’arbitro. Si chiude quindi con una vittoria il girone di andata dell’Unione Rugby Rimini- San Marino che lascia intatte le possibilità di vittoria finale nel campionato.

Buona la prestazione della squadra che è riuscita a ribaltare il risultato e a difenderlo fino alla fine.

Formazione: Albaraccin, Albini, Bordoni, Bugli, Cerchi, Fiore, Fralassi, Giardi, Luga, Mandolesi, Migani, Monti, Morri, Sammarini, Serafini, Ugolini A., Ugolini L., Vacca.

Notizie correlate
di Roberto Bonfantini   
VIDEO
di Icaro Sport   
VIDEO