lunedì 27 maggio 2019
In foto: Attacco fast di Antignano
di Roberto Bonfantini   
lettura: 3 minuti
dom 20 dic 2015 12:28
Print Friendly, PDF & Email
3 min
Print Friendly, PDF & Email

ABROS VOLLEY PAGLIARE-RIVIERA VOLLEY RIMINI 0-3 (16-25, 14-25, 17-25)

Trasferta marchigiana a Pagliare del Tronto (AP) per la squadra femminile del Riviera Volley Rimini impegnata nella decima giornata del campionato nazionale di pallavolo di B1 e scontro importante, in palio preziosi punti salvezza con la Abros Volley Pagliare, che occupava l’ultimo posto in classifica senza essere ancora riuscita a conseguire alcun successo.

Qualche timore alla vigilia, le riminesi si erano, infatti, espresse meglio contro le formazioni più forti del girone, faticando invece negli scontri diretti in ottica salvezza; inoltre era una partita con un unico possibile risultato, una sconfitta contro una formazione a zero punto e senza alcun set vinto sarebbe stato un disastro ed avrebbe compromesso la possibilità di riagganciare le più dirette concorrenti.

Il sestetto riminese si schiera inizialmente con il capitano DeMeo in regia, opposta a Rossi, Fava ed Antignano centrali, Silotto e Giometti di banda e Formenti libero. La necessità di dover assolutamente vincere, mette pressione sulle “principesse” che entrano in campo tesissime, ed infatti, alla prima interruzione le padrone di casa sono avanti 8-7. Verso metà set, le riminesi cominciano a sciogliersi, a giocare con più precisione e mettono a segno un buon break per il vantaggio 14-20. Il timeout discrezionale dell’allenatore delle padrone di casa sul 16-21 e qualche dubbia interpretazione arbitrale non innervosiscono troppo le riminesi che chiudono il primo set 16-25.

Buona partenza del Riviera Volley Rimini anche nel secondo set, il divario si amplia progressivamente fino al 8-16. E’ l’occasione giusta per qualche cambio al sestetto di partenza, in campo, quindi, prima la sedicenne schiacciatrice Marta Giulianelli e qualche punto dopo, esordio assoluto in B1 del giovane centrale Maria Adelaide Babatunde. Si chiude 14-25.

Il doppio facile vantaggio allenta la concentrazione delle riminesi e le padrone di casa ne approfittano portandosi avanti 7-3 all’inizio del terzo parziale. Il recupero riminese si concretizza alla prima interruzione di gioco sul 8-7 ma ci vuole, tuttavia, un timeout discrezionale di coach Brunetti, non soddisfatto del comportante in campo delle biancorosse, per fermare un ulteriore strappo del Pagliare che si porta sul 12-8. Le “principesse” rientrano più determinate e decise a chiudere l’incontro, la reazione porta al sorpasso 13-15. Sono le battute più “calde” dell’incontro ma le ospiti non si fanno più riprendere, il buon momento continua, ampliando il distacco fino 15-23. Sul matchball del 16-24, coach Brunetti opera il doppio cambio, ruotando la diagonale principale, entrano la palleggiatrice Genovese e l’opposto Boffi che chiude la partita 17-25 con un bel diagonale da posto 4.

Netta la differenza di valori in campo, discreta partita per il Riviera Volley Rimini, anche se lo staff riminese non è contento di alcuni pericolosi cali di tensione, abbastanza bene nei fondamentali di muro e battuta, con top-scorer il centrale Antignano (12 punti con 5 muri vincenti).

Troppo poco il Pagliare, molto falloso e che sembra stia attraversando un momento di chiara difficoltà, per essere un test rilevante, o come commentava il DT Beppe Galli alla vigilia “una prova di maturità per consolidare i progressi delle ultime settimane Dobbiamo dare la giusta rilevanza alla partita, giocare sempre al cento per cento delle nostre capacità a prescindere dall’avversario che affrontiamo”.

Una vittoria comunque fondamentale per le ragazze del Riviera Volley Rimini, che permette al momento il riaggancio a quota 8 punti con Pescara, Cecina e Cesena. Lunga pausa natalizia, molto gradita alle numerose giovanissime atlete trasferitesi a Rimini questa estate che potranno raggiungere le famiglie.

Il prossimo appuntamento casalingo sarà al PalaFlaminio, sabato 9 gennaio alle ore 18.00, contro la forte Zambelli Orvieto, terza in classifica a 23 punti, frutto di sette vittorie e sole tre sconfitte.

Abros Volley Pagliare AP vs Riviera Volley Rimini 0-3 (16-25, 14-25, 17-25) in 1h e 18min
16-25 (and. 8-7, 12-16, 15-21), 14-25 (and. 5-8, 8-16, 9-21) 17-25 (8-3, 15-16, 15-21)

Tabelllino RVR: Genovese, Formenti (L), DeMeo (K) 6, Rossi 8, Silotto 9, Giometti 7, Giulianelli, Babatunde, Fava 6, Antignano 12, Boffi 1, ne: Torcolacci e Fabbri. All. Brunetti, Ass. Giannini.
(Bv 8, Bs 8, Mv 13, Err 21. Att. 36%)

Tabellino Pagliare: Di Carlo E.1, Roncarolo 1, Carloni 2, Pamic 5, Laragione 6, Meccariello 9, Angelini, Di Carlo G. 2, Ventura (L) ne: Cecchi, Stasierowsky, D’Angelo, Delli Quadri. All. Colapietro, Ass.D’Angelo.
(Bv 0, Bs 6, Mv 4, Err 26. Att 25%, Ric.20%)

Mauro Bloise
Addetto Stampa Riviera Volley Rimini

Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna