sabato 16 febbraio 2019
di Roberto Bonfantini   
lettura: 2 minuti
lun 16 nov 2015 10:15 ~ ultimo agg. 10:17
Print Friendly, PDF & Email
2 min
Print Friendly, PDF & Email

POMARANCE.NAME CECINA-RIVIERA VOLLEY RIMINI 3-1 in 1h e 56 min
(25-20) (andamento 8-4, 16-13, 21-16), (23-25) (and 6-8, 14-16,19-21), (25-23) (and 7-8, 16-12, 21-19), (25-21) and. 8-6, 16-12, 21-14)

Tabellino Riviera Volley Rimini: Genovese, Formenti (L), De Meo (K), Rossi 1, Silotto 16, Giometti 12, Fava 11, Antignano 8, Boffi 9, Fabbri 3 ne: Giulianelli e Torcolacci. All. Galli, ass. Brunetti.
Bv 12, Bs 17, Mv 12, Err. 38, Att. vincenti 40.

Tabellino Cecina: Genovesi 17, Mutti 8, Renieri 14, Paparelli 3, Orzenini 2, Cavallini 4, Silvestri 12, Sbrana (L1), ne: Casini, Giannetti (L2), Manetti. All. Berti, ass. Achilli.
Bv 17, Bs 8, Mv 5, Err. 25, Att. vincenti 38.

CRONACA E COMMENTO
Resta ferma anche a Cecina la classifica di Riviera Volley, che cade 3 a 1 contro una diretta concorrente per la salvezza, nella quinta giornata del campionato nazionale femminile di pallavolo serie B1.

La squadra riminese è ancora nel pieno del suo processo di assemblaggio tecnico e caratteriale, la gioventù e i problemi fisici trasmettono alla squadra di Beppe Galli molta insicurezza in campo e nei momenti complicati della partita emergono incertezze quindi errori.

La gara di Cecina lo ha testimoniato: pur avendo attaccato con più efficacia e con statistiche positive a muro, De Meo e compagne hanno messo insieme addirittura 17 errori in battuta, la gran parte dei quali nei momenti decisivi dei set. Compreso quello di Fava che ha consegnato la partita a Cecina.

I quattro set sono stati giocati tutti sul filo dell’equilibrio, ma solo nel secondo, quello vinto, Riviera Volley ha saputo vivere la partita con la consistenza necessaria.

“Dobbiamo lavorare molto ancora – il commento di Beppe Gallisoprattutto sull’atteggiamento da tenere nei momenti cruciali delle gare perché contro Cecina i freddi numeri indicano una squadra perfettamente in partita ma poi sul campo proprio le fasi decisive le abbiamo vissute male, con troppa leggerezza. Possiamo appellarci alla gioventù, ma io non credo basti questo. Dobbiamo invece trovare una superiore capacità di concentrazione e attenzione, requisiti che si allenano durante la settimana e che dobbiamo assolutamente acquisire”.

“Peccato – dice Giometti , contro una squadra del nostro livello non siamo riuscite a mettere in campo la cattiveria giusta per avere la meglio. Però siamo state sempre in partita, siamo cresciute nella capacità di aiutarci e il duro lavoro che facciamo darà i risultati che vogliamo”.

Si chiude così un doppio confronto con le due squadre a zero punti, con il Riviera Volley sconfitto in entrambe le sfide.

Ora il prossimo appuntamento è casalingo, sabato 21 ore 18.00 al Flaminio, contro le bolognesi del San Lazzaro, che occupano al momento una posizione di centro classifica con due partite vinte e due perse.

Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna