mercoledì 16 gennaio 2019
In foto: I Dolphins Riccione 2015-2016
di Roberto Bonfantini   
lettura: 2 minuti
lun 16 nov 2015 12:52
Print Friendly, PDF & Email
2 min
Print Friendly, PDF & Email

VIRTUS MEDICINA-DANY DOLPHINS RICCIONE 78-71

IL TABELLINO
VIRTUS MEDICINA: Govi, Sighinolfi 20, Biguzzi 10, Seracchioli 13, Musolesi 17; Persiani 11, Marinelli 2, Lorenzini 5, Canovi, Spadoni ne, Barba ne. All. Curti.

DANY RICCIONE: Saccani 19, Amadori Mi., Raffaelli 2, Mazzotti 18, Bomba 12, Amadori Ma. 12, Biagini 4, Serafini ne, Calegari 4, Serafini ne, Ortenzi ne. All. Badioli.

ARBITRI: Tugnoli e Culmone di Bologna.

Parziali: 23-20, 34-41, 47-54.

CRONACA E COMMENTO
La Dany Riccione accarezza per tre quarti il sogno della terza vittoria stagionale e invece si risveglia tornando dalla trasferta in casa della Virtus Medicina con il quinto ko (78-71).

Un vero e proprio black-out quello abbattutosi sui ragazzi di coach Badioli nell’ultimo e decisivo periodo, al quale i Dolphins si erano meritatamente presentati avanti di 7 lunghezze. Il motivo è perfino troppo semplice da individuare.

Già menomati dagli infortuni, ultimo quello pesantissimo di De Martin (assente a Medicina) i ragazzi in biancazzurro hanno dovuto fare a meno proprio nell’ultimo quarto anche di Thomas Calegari (distorsione alla caviglia già inguaiata in pre-season) e la scarsa possibilità di ruotare gli uomini sul parquet emiliano ha finito per tagliare le gambe alla Dany e mettere le ali ai padroni di casa che sull’onda dell’entusiasmo rimontano mettendo assieme un clamoroso parziale di 31-17 e finendo per festeggiare una vittoria fino a quel momento insperata.

Finché le forze la sorreggono, la compagine di coach Badioli domina la scena pur avendo di fronte un avversario, la Virtus Medicina, di tutto rispetto come dimostra la classifica. E’ in particolare il secondo quarto (11-21) a far schizzare avanti Riccione che dall’arco tira benissimo e difende con testa e fisico, mettendo in imbarazzo le scelte offensive del Medicina. Molto bene Mazzotti, Bomba e Saccani (top scorer con 19 punti), la Dany controlla gli emiliani anche nel terzo quarto senza però piazzare l’allungo decisivo (47-54) e nell’ultimo periodo succede il patatrac.

Riccione poco fortunato, serve il riscatto immediato, l’appuntamento è per venerdì prossimo (20 novembre, ore 21) quando al PalaMasi scenderà il Novellara.

Altre notizie
di Icaro Sport
VIDEO
di Roberto Bonfantini
VIDEO
Notizie correlate
di Icaro Sport
VIDEO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna