mercoledì 23 gennaio 2019
In foto: il Trolleybus scelto per il TRC
di Andrea Polazzi   
lettura: 1 minuto
ven 13 nov 2015 13:04 ~ ultimo agg. 14 nov 07:09
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Prosegue la raccolta di pareri positivi alla variante Trc da parte del comune di Riccione. Dopo varie associazioni, tra cui Legambiente e WWF, il sindaco Tosi ha portato all’attenzione della giunta la posizione del geologo e divulgatore scientifico Mario Tozzi: “il progetto originario è figlio di una logica vecchia e superata – ha spiegato Tozzi – l’impatto dell’opera sarebbe enorme. La variante è ben argomentata per questo la sostengo”.
Le variazioni proposte dall’amministrazione riccionese, e avvallate dal collaboratore del Ministero dei Trasporti Henry Del Greco, prevedono un risparmio di costi di 7 milioni di euro con la realizzazione di una corsia a livello stradale e non sopraelevata e la presenza di semafori intelligenti. A breve il tavolo di coordinamento dovrebbe esprimersi in proposito.

“E’ questo – commenta il sindaco Renata Tosi – il momento della condivisione da parte di tutti i soggetti in campo per giungere ad una soluzione il più possibile vicina alle esigenze espresse dai cittadini. Per questo la presa di posizione puntuale e chiara di Tozzi, rappresenta un motivo in più per proseguire su questa strada”.

Interviene anche il presidente nazionale di Legambiente Vittoria Cogliati Dezza, che già aveva dato il suo appoggio alla variante: “Ha ragione Mario Tozzi su variante Trc: progetto originario è vecchio e impattante”. Il presidente di Legambiente chiede conto sulla variante al Ministro ai Trasporti e Infrastrutture Delrio, al quale è stata presentata un’interrogazione dell’on. Michele Anzaldi, e al presidente della regione Emilia Romagna Stefano Bonaccini.

Altre notizie
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna