lunedì 21 gennaio 2019
In foto: il retro del Galli (com'era...)
di Maurizio Ceccarini   
lettura: 1 minuto 1.771 visite
lun 16 nov 2015 11:15 ~ ultimo agg. 17 nov 12:51
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto 1.771
Print Friendly, PDF & Email

E’ arrivato il momento di scendere dalle plance ed entrare in magazzino per le grandi installazioni di Cattelan (l’esposizione “Saluti da Rimini” ufficialmente aveva come conclusione il mese di ottobre): alcune, come quelle del teatro Galli e di Castel Sismondo, sono infatti state rimosse.

Per lo smontaggio l’Amministrazione Comunale si è voluta assicurare che l’operazione avvenga ad arte. E’ stato perciò dato incarico a un professionista per la verifica del corretto smontaggio e successivo posizionamento in un deposito comunale in attesa successivi riutilizzi, con relativi elaborati tecnici. L’Amministrazione ha individuato l’ingegner Nicolò Zanzini che percepirà un corrispettivo lordo di tremila euro. Lo smontaggio sarà eseguito dalla Neon Rimini.

il Castello saluta le sbarre di salsicce

il Castello saluta le sbarre di salsicce

L’incarico riguarda lo smontaggio delle installazioni su strutture metalliche di 6 metri per 3 a Piazzale Cesare Battisti, Ponte di tiberio, Arco d’Augusto, rotonda del Grand Hotel, piazzale Toscanini a Bellariva e Castel Sismondo. Resta a parte l’installazione al teatro Galli.

 

Notizie correlate
di Redazione
VIDEO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna