NTS Crabs Rimini-Bottegone: “il bicchiere mezzo pieno”

NTS Crabs Rimini-Bottegone: "il bicchiere mezzo pieno"

in foto: Daniel Perez

NTS CRABS RIMINI-BOTTEGONE: “IL BICCHIERE MEZZO PIENO”, OVVERO LE CONSIDERAZIONI DI METÀ SETTIMANA

Serviva una prova di fiducia e sostanza ed è arrivata, nel primo quarto e sostanzialmente fino a metà gara, non ce n’era per nessuno. L’avversaria è risultata lungamente inconsistente lasciando ampio spazio alle nostre scorribande pur riuscendo a mettere in evidenza alcuni nostri limiti difensivi per quanto riguarda le penetrazioni centrali ed essenzialmente la prima linea di difesa. Molto meglio la protezione della linea di fondo anche se, paradossalmente, abbiamo preso meno rimbalzi dei nostri avversari. Le buone prestazioni in ogni tipo di tiro non possono far dimenticare le 17 palle perse che, contro un’avversaria così sono un po’ troppe, ma sul rendimento totale ci ritorneremo; individualmente siamo andati così:

DANIEL PEREZ: è rimasto in campo 32:11 con 2/3 da 2 e 2/2 da 3, 5/6 ai liberi catturando 2 rimbalzi, una sola persa servendo 4 assist. 15 punti totali risultando il migliore in campo e regalando alcune giocate entusiasmanti. Lo volevamo vedere così e l’abbiamo visto: bicchiere tutto pieno.

DAVIDE MELUZZI: è rimasto in campo solo 05:01 senza prendere tiri, ha collezionato 2 liberi mettendoli entrambi ed un recupero da campione. 2 punti ed una discreta personalità in campo: bicchiere mezzo pieno.

LORENZO PANZINI: è rimasto in campo 29:50 producendo 1/2 da 2 e 0/1 da 3. Ha subito 2 falli senza ottenere liberi. 3 rimbalzi, 2 perse, 1 recupero e 9 assist per 2 punti totali. Può fare molto di più, sia come rendimento offensivo che difensivo ed anche in termini di personalità, caratteristiche che serviranno come l’oro quando dovremo affrontare avversarie di elevata caratura: bicchiere mezzo vuoto.

FEDERICO TASSINARI: 29:50 minuti in campo: top scorer con 20 punti e 4 rimbalzi, realizzando 1/3 da 2 ma 6/9 da 3; nessun libero perché non ha subito falli, 3 perse 2 recuperi e 1 assist. Glaciale quando c’era da stendere l’avversario ed efficace in difesa il capitano fa sempre la sua parte: bicchiere tutto pieno.

ADRIAN CHIERA: 22:16 esce per 5 falli dando battaglia come sa fare lui, belle le scorribande per il 3/5 da 2 e 2/2 da 3 oltre all’unico libero guadagnato. 2 perse ed 1 assist per 13 punti totali. Molto aggressivo fin da primo secondo si è distratto raramente: bicchiere mezzo pieno.

MARTIN CHAVDAROV: 02:53 minuti in campo senza tiri, commette un fallo e ne subisce uno che gli consegna il primo punto in serie B (1/2). Troppo poco per vedere il bicchiere.

AMAR BALIC: 07:41 in campo senza prendere tiri, commette 2 falli e ne subisce uno che lo manda in lunetta per l’unico punto della serata (1/2) poi 1 persa, 1 recupero ed 1 assist. Appare in difficoltà, specialmente sui cambi difensivi che lo portano accanto a giocatori più alti di lui, probabilmente più stanco per la precedente partita con la Under: bicchiere mezzo vuoto.

FRANCESCO FOIERA: 17:31 minuti in campo a causa di un incidente fastidioso sotto le plance, chiude con 4/6 al tiro da 2 e 0/2 al tiro da 3, solo 1/3 ai liberi, con 5 rimbalzi, 4 perse 1 recupero ed 1 assist per 9 punti totali. Prima volta in “singola cifra” fa sempre vedere i sorci verdi (e parecchi spigoli sui quali impattare) agli avversari: bicchiere mezzo pieno (a causa degli zebedei).

STEFANO CROTTA: finalmente in campo 23:30 Chiude con 14 punti dati da un 6/9 da 2 e 2/2 ai liberi, cattura 3 rimbalzi ed ha 1 persa. Parte male poi, complice la sosta forzata di Foiera trova il modo di farsi trovare spesso e volentieri dai compagni che trovano la maniera di servirlo a dovere ed il gioco è fatto: bicchiere mezzo pieno.

RICCARDO ROMANO: è rimasto in campo 29:19 minuti facendo impazzire gli avversari. Ha subito 7 falli commettendone 3. Realizzato 14 punti tirando con 2/2 da 2 e 1/4 da 3 e 7/8 ai liberi, con 3 rimbalzi, 2 perse ed 1 recupero e 2 assist dimostra di essere tutta sostanza: bicchiere tutto pieno.

GEORGI MLADENOV: i suoi partono a mille e non ha troppi problemi a gestire il vantaggio ma non manca di sottolineare ogni errore dei suoi spiegando loro quale alternativa avrebbero dovuto usare, come deve fare sempre un buon maestro. Fa arrabbiare parte del pubblico quando tiene in campo i più giovani decidendo di rinunciare ad una larga vittoria e oggettivamente ci siamo spaventati tutti, ma col senno di poi di cui sappiamo bene essere piene le fosse: perché non approfittare dell’occasione per far sentire il campo a tutti, visto che non si può sempre contare su soli 7 giocatori ma servono tutti e 10? Bicchiere tutto pieno.

Daniele Bacchi

Roberto Bonfantini

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454