L’Aquila-Santarcangelo 1-1, cronaca, tabellino e dopogara

L'Aquila-Santarcangelo

in foto: Il gol di Margiotta al 4' (Sportube)

L’AQUILA-SANTARCANGELO 1-1

IL TABELLINO
L’AQUILA (4-3-3):
Zandrini; Bigoni, Maccarrone, Cosentini, Di Mercurio; Triarico (38’ st Stivaletta), De Francesco, M. Mancini; Ceccarelli (27’ st A. Mancini), Perna (26’ st , Sandomenico. A disp.: Savelloni, Sanni, Anderson, Ligorio, Iannascoli, Bensaja, Milicevic, Palestini. All.: Perrone.

SANTARCANGELO (4-3-1-2): Nardi; Quintavalla, Adorni, Capitanio, Rossi; Romano, Arrigoni (17’ st Obeng), Ilari; Venitucci; Margiotta (37’ st Palmieri), De Vena (26’ st Guidone). A disp.: Sambo, Venturini, Yabre, Mordini, De Respinis, Malagoli. All.: Zauli.

ARBITRO: Guarino di Caltanisetta.

RETI: 4’ pt Margiotta, 40’ pt Perna.

NOTE: ammoniti: Nardi, Ceccarelli, Quintavalla, M. Mancini. Angoli: 6-1 per L’Aquila. Spettatori: 857.

CRONACA
Il Santarcangelo torna in campo dopo lo sfortunato recupero con il Teramo. Allo stadio “Tommaso Fattori” di L’Aquila mister Zauli si affida, in avanti, a De Vena, Venitucci e Margiotta.
Pronti via ed i gialloblu si portano in vantaggio: minuto 4, Ilari intercetta un rinvio, Margiotta appoggia per Venitucci, che danza sul pallone, in suo aiuto arriva Rossi, che guadagna la linea di fondo e mette in mezzo, Zandrini smanaccia, Margiotta è lesto a insaccare.
All’8′ doppia opportunità per Sandomenico, che controlla un lancio dalle retrovie, avanza a sinistra, poi si aggiusta la sfera sul destro e calcia, impegnando Nardi, il rinvio corto di Capitanio finisce ancora sui piedi del numero 10 di casa, che questa volta ci prova di sinistro, cogliendo l’esterno della rete.
Al 16′ rimessa laterale di Bigoni per Ceccarelli, che vince il duello tra numeri 7 con Ilari, si accentra e lascia partire un sinistro a giro che sorvola la traversa.
Al 19′ Venitucci in profondità per De Vena, che da posizione impossibile spedisce a fondo campo.
Al 20′ Ceccarelli scambia con Perna e conclude, ordinaria amministrazione per Nardi.
Al 29′ punizione di Ceccarelli, Perna di testa devia a lato.
Al 40′ L’Aquila impatta con una splendida rovesciata di Perna, che risolve da due passi sugli sviluppi di un corner. Il gesto tecnico del centravanti vale il replay: 1-1.

Al 10′ della ripresa Perna si coordina su un lancio dal cerchio della metà campo, il suo diagonale sfila a lato di un niente.
Al 13′ Venitucci parte da destra, si accentra, ma la battuta è da dimenticare.
Un minuto dopo altro lancio dalle retrovie della formazione di casa, sul tentativo di alleggerimento di Capitanio s’inserisce Perna, ma Nardi fa buona guardia.
Al 28′ corner per L’Aquila: Maccarrone colpisce di testa, la difesa gialloblu si salva.
Al 35′ schema su punizione: Margiotta verso Guidone, che prima non aggancia, poi spara fuori.
Al 41′ Venitucci di testa per Guidone, che imbecca Palmieri. Controllo (secondo la terna con un braccio) e diagonale vincente, ma l’arbitro annulla senza esitazioni.
Dopo 5 minuti di recupero arriva il triplice fischio. L’Aquila 1-Santarcangelo 1. Per i gialloblu è il 6° segno X in questo campionato.

LE DICHIARAZIONI DEL DOPOGARA
LAMBERTO ZAULI, allenatore Santarcangelo.
Sul finale concitato. “Normale amministrazione: si va verso la fine, il risultato è in bilico e ogni episodio rischia di diventare molto importante”. Sul gol annullato a Palmieri. “Il segnalinee ha segnalato un fallo di mano, però secondo noi Federico se l’era portata avanti con la spalla. Fa parte del gioco, a conti fatti abbiamo strappato un punto su un campo molto difficile grazie ad un buon primo tempo a livello tecnico ed un secondo più di lotta. La squadra nella ripresa ha palleggiato meno, abbiamo perso più palloni in uscita, facendo più fatica a salire. Tuttavia abbiamo fatto bene in termini di compattezza e voglia di soffrire. Un binomio che ci darà grosse soddisfazioni. Ripeto, il punto per me è più che meritato”. Sul campionato. “Abbiamo 9 punti, ma alla luce delle prestazioni offerte abbiamo raccolto meno di quanto seminato. Ad ogni modo il nostro obiettivo è la salvezza e anche chi è entrato ha dato il massimo”. Sulla presenza dal 1’ di Margiotta in luogo di Guidone. “Avevamo 3 partite in 7 giorni, ho cercato il giusto minutaggio nel gruppo, al fine di far sentire tutti protagonisti. Quale miglior occasione di queste 3 sfide ravvicinate?”. Sugli attaccanti. “Margiotta ha segnato e sono contento, De Vena invece ha lavorato tanto per la squadra. È normale sbagliare qualcosa, la differenza sta nell’atteggiamento sull’errore e dopo lo stesso. Le nostre punte devono essere i primi difensori. E lo stanno facendo molto bene”. Su L’Aquila. “Ha una qualità offensiva importante, sugli esterni ha due uomini in grado di creare superiorità numerica come Ceccarelli e Sandomenico, più Triarico che non dà mai punti di riferimento”.

Ufficio Stampa e Comunicazione Santarcangelo Calcio

Roberto Bonfantini

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454