mercoledì 23 gennaio 2019
di Redazione   
lettura: 2 minuti
mar 3 nov 2015 14:51
Print Friendly, PDF & Email
2 min
Print Friendly, PDF & Email

il CSV-Volontarimini e le associazioni di volontariato aderenti al progetto “L’azzardo non è un gioco” invitano volontari, operatori, insegnanti ma anche famiglie e interessati al corso di formazione “Il gioco d’azzardo non è un gioco: mi metto in gioco. Conoscere e riconoscere il disagio per accoglierlo e sostenerlo nel percorso di uscita e rivincita”

 

Il corso è gratuito e si svolge presso il Centro Elisabetta Renzi in via Cesare Battisiti 31 a Riccione ogni giovedì dal 12 novembre al 3 dicembre, dalle 21.

 

Programma:
12 novembre 2015 ore 21.00
Prendere coscienza del fenomeno gioco d’azzardo nel nostro territorio.
Illustrazione del fenomeno sociologico sul nostro territorio riminese
Relatore: Davide Melucci, educatore sociale e culturale
Testimonianza di un esponente del gruppo di auto-aiuto di Miramare

19 novembre 2015 ore 21.00
Riconoscere le situazioni di disagio e le sue caratteristiche. Quali sono i primi campanelli d’allarme che permettono di individuare la situazione
Relatrice: Emma Pegli, coordinatrice del progetto “Gioco d’azzardo patologico”, AUSL della Romagna-ambito territoriale di Rimini – U.O. Dipendenze Patologiche
Testimonianza: Debora Santini – Psicologa dello sportello GAP (gioco d’azzardo problematico), Coop. Cento Fiori e Circolo Montecavallo

26 novembre 2015 ore 21.00
Aspetti legali e finanziari. Il gioco d’azzardo nella provincia di Rimini: un approfondimento a cura dell’Osservatorio antimafia.
Come la famiglia può limitare i danni economici causati dal soggetto coinvolto nel gioco d’azzardo.
Relatore: Davide Vittori – Osservatorio provinciale sulla criminalità organizzata e per la diffusione di una cultura della legalità e Gruppo Antimafia Pio La Torre
Testimonianza di Luigi Sartoni Presidente Centro E. Renzi e rappresentante del mondo bancario.

3 dicembre 2015 ore 21.00
Accoglienza, supporto e invio alla rete dei servizi. Gestire un colloquio e relazione d’aiuto. Procedure e modalità per indirizzare i soggetti coinvolti presso i diversi servizi della rete
Relatore: Daniela Casalboni, Direttore di Unità Operativa presso U.O. Dipendenze Patologiche (Sert), Rimini.

 

corso formazione gioco azzardo

Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna