sabato 19 gennaio 2019
In foto: la sede della Regione Emilia-Romagna
di Andrea Polazzi   
lettura: 1 minuto
lun 16 nov 2015 13:31
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

16,8 milioni dalla Regione alle Unioni dei Comuni per le gestioni associate di funzioni e servizi. In provincia di Rimini ne arriveranno oltre 798 mila, poco meno di 160mila per l’Unione della Valconca e oltre 638mila per quella della Valmarecchia.
I contributi saranno assegnati in base ai criteri stabiliti dal Programma di riordino territoriale 2015-2017 che “prevede parametri che premiano sempre più la qualità delle Unioni – spiega l’assessore regionale al Riordino territoriale Emma Petitti e che sono stati elaborati da un gruppo di esperti regionali e delle associazioni degli Enti locali, Anci e Uncem. Siamo in presenza di un grande impegno da parte dei Comuni – sottolinea Petitti – e di un maggior numero di Unioni solide ed integrate, come dimostra il fatto che sono aumentate anche le realtà che, sempre secondo i nuovi criteri stabiliti nel bando, hanno diritto ad un contributo pieno. Noi verificheremo i risultati di questo primo anno di applicazione del Piano, per aumentarne l’efficacia, e continueremo a lavorare insieme ad Anci ed Uncem – conclude l’assessore – per definire per il 2016 anche gli indicatori di efficienza ed efficacia e aiutare ancor di più gli amministratori locali a garantire e migliorare i servizi pubblici per i cittadini e le imprese”.
Nei prossimi giorni la Giunta adotterà la delibera per assegnare i fondi 2015, che saranno ripartiti sulla base del numero e della consistenza delle funzioni gestite, della popolazione, del territorio, del numero dei Comuni dell’Unione e dell’economicità della gestione delle funzioni.

Altre notizie
di Redazione
di Redazione
di Redazione
VIDEO
Notizie correlate
di Simona Mulazzani
VIDEO
Le iniziative per don benzi

Una strada per don Oreste

di Redazione
VIDEO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna