giovedì 24 gennaio 2019
In foto: il carcere dei Casetti
di Redazione   
lettura: 1 minuto
gio 12 nov 2015 17:23 ~ ultimo agg. 22:57
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Dopo le dimissioni, a luglio, di Davide Grassi il  Comune di Rimini riapre i termini per la presentazione delle candidature per lo svolgimento dell’incarico di “Garante per i diritti delle persone private della libertà personale”. C’è tempo fino al 10 dicembre.

 

Ne dà notizia il Presidente del Consiglio comunale Vincenzo Gallo pubblicando il relativo avviso pubblico sull’Albo pretorio del Comune di Rimini.
Il Consiglio Comunale ha istituito la figura del Garante per i diritti delle persone private della libertà personale, disciplinandone con un regolamento funzioni specifiche, requisiti curriculari, modalità di presentazione delle candidature e di elezione, organizzazione dell’ufficio e relazioni istituzionali. Per lo svolgimento dell’incarico è richiesto il possesso di una comprovata competenza in ambito penitenziario, nel campo delle scienze giuridiche, delle scienze sociali e dei diritti umani e che offrano la massima garanzia di probità, indipendenza, obiettività, competenza e capacità di esercitare efficacemente le funzioni.

 

Spetterà alla Commissione Consiliare competente la valutazione delle candidature da sottoporre al Consiglio Comunale per l’elezione del Garante, scelte tra le candidature pervenute entro le ore 13.00 del giorno 10 dicembre.
La candidatura potrà essere recapita personalmente o per posta ordinaria; o tramite Posta elettronica certificata all’indirizzo direzione1@pec.comune.rimini.it; o tramite fax al numero 0541 – 704674.

Il bando.

Altre notizie
Incontro con Flaviano Zandonai

Innovazione sociale e impresa

di Redazione
Notizie correlate
di Redazione
di Redazione
VIDEO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna