martedì 23 luglio 2019
menu
In foto: La vigilia del tecnico del Rimini, Oscar Brevi
di Roberto Bonfantini   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
sab 7 nov 2015 14:22 ~ ultimo agg. 8 nov 14:31
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Print Friendly, PDF & Email

DOMENICA ALLE 14 SI GIOCA AL “ROMEO NERI” RIMINI-PRATO: IL PREPARTITA DI OSCAR BREVI

Il prepartita del mister del Rimini, Oscar Brevi, inizia dal ritorno al “Romeo Neri”.

“È più o meno da una decina di giorni che ci alleniamo nel nostro stadio, quindi un po’ di adattamento lo abbiamo ottenuto – le sue prime parole –. Al di là della soddisfazione della società e di tutta la città perché lo stadio è pronto, noi dobbiamo rimanere concentrati sulla gara di domani, che è una gara importante.”

Sia Rimini che Prato sono reduci da una vittoria.
“Siamo due squadre che a livello di classifica non stanno benissimo, quindi è normale che i risultati creino una maggiore sicurezza e autostima nei giocatori, ma non dobbiamo dimenticarci che il cammino è ancora lungo e difficile. Domani abbiamo questa partita e dobbiamo affrontarla al massimo delle nostre capacità”.

Come ha visto i biancorossi in settimana?
“Sotto l’aspetto del lavoro i ragazzi stanno lavorando bene, con impegno. Quando c’è qualcosa parliamo in maniera diretta. Mi aspetto che la squadra cresca sotto l’aspetto della condizione, della corsa e dell’aggressività. La squadra deve rimanere umile”.

Indisponibili e recuperati?
“Pedrelli è indisponibile, come Sapucci. Abbiamo qualche problemino che contiamo di risolvere nella giornata di oggi. Lisi invece è da un paio di giorni che si allena con noi, dovremmo convocarlo”.

In avanti Brevi potrebbe confermare lo schieramento con Ricchiuti alle spalle di Ragatzu e Della Rocca.
“Potrebbe essere una soluzione, sono tre giocatori offensivi più Bariti, che è anche lui un giocatore offensivo. Serve partecipazione da parte di tutti per poter permettersi questi giocatori offensivi. Se continuano a lavorare così e ad impegnarsi soprattutto sotto il profilo tattico vedremo di portare avanti questa soluzione”.

E dietro?
“L’idea è quella di iniziare con i tre difensori”.

Cosa pensa della compagine toscana?
“Il Prato è una squadra che dal mio punto di vista ha degli ottimi valori. Si esprime meglio, i numeri dicono questo, fuori casa perché è una squadra che ama ripartire velocemente. È una squadra che può crearci difficoltà, che ha pregi e difetti. Cercheremo di esaltare i loro difetti, ma conosciamo anche i loro pregi”.

Chiusura tornando a parlare del sintetico.
“Chiaramente sul sintetico la palla di solito viaggia più velocemente – dice Brevi -. Rispetto a Santarcangelo i rimbalzi sono diversi. Si tratta di adattarsi in fretta perché questo è il nostro campo e speriamo che sia un nostro punto di forza”.

Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna