domenica 18 agosto 2019
menu
In foto: Un momento del prapartita di Oscar Brevi
di Roberto Bonfantini   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti Visualizzazioni 1.117 visite
ven 13 nov 2015 13:04 ~ ultimo agg. 14 nov 17:50
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min Visualizzazioni 1.117
Print Friendly, PDF & Email

Il tecnico del Rimini, Oscar Brevi, nel presentare la trasferta sul campo della Carrarese (calcio d’inizio domani, sabato, alle ore 17,30) parte dalle assenze, alcune certe, altre possibili

“Sono indisponibili Bariti, Varutti e Martinelli (quest’ultimo squalificato, ndr), e in forte dubbio Signorini e Pedrelli” sono le sue prime parole.

Difesa da inventare quindi per i biancorossi, che faranno di tutto per recuperare almeno Pedrelli e Signorini.

“Oggi più che nelle altre settimane dobbiamo aspettare fino all’ultimo per vedere se riusciamo a recuperare qualcuno, per quanto riguarda il sistema di gioco – prosegue Brevi -. Poi scendiamo in campo e le assenze non devono essere un’attenuante”.

“Lisi è a disposizione” continua il trainer biancorosso, cercando il bicchiere mezzo pieno.

“Le sconfitte non fanno mai piacere, però mancano ancora tantissime partite in cui lavorare con massima fiducia e determinazione. Possono capitare momenti durante la stagione con difficoltà. Devi vedere il gruppo realmente che potenzialità ha. È soprattutto nei momenti di difficoltà che riesci a vedere chi riesce ad andare oltre le difficoltà e che valuti la caratura anche psicologica della squadra”.

Difficile, dalle parole del mister, pensare ad un possibile impiego di Lisi da esterno basso di destra.
“Lisi e Bariti hanno caratteristiche diverse, pur essendo entrambi giocatori da corsa. Bariti quel ruolo lo aveva già ricoperto, Lisi no”.

Il tecnico del Rimini resta più che mai abbottonato in fatto di formazione.
“Dobbiamo vedere quanti giocatori riusciamo a recuperare. Questa mattina piuttosto che farli allenare abbiamo preferito dar loro un giorno in più di cure per averli magari a disposizione domani”. 

Con quale spirito si affronta quindi la trasferta a Massa Carrara?
“La mia idea è quella di cercare di fare risultato” risponde Brevi.

L’attacco riminese finora ha fatturato poco.
“Le occasioni da gol le abbiamo create, anche nell’ultima partita. Il Prato nel primo tempo ha colpito sì due traverse, ma con un tiro da 25 metri e un cross sbagliato. Noi, invece, abbiamo creato 3-4 palle gol, di cui due clamorose, perché avrebbero potuto far gol sia Varutti che Della Rocca. Non è solo Ragatzu ad essere pericoloso. Sabato scorso le occasioni prima per portarci in vantaggio e poi per pareggiare, ribadisco, le abbiamo avute, non siamo stati bravi e cinici a sfruttarle”.

Cosa pensa della Carrarese?
“La Carrarese è una buona squadra, ben strutturata, ben organizzata. È partita bene, all’inizio era messa bene in classifica. Ultimamente sta andando meno bene”.

A causa anche delle difficoltà societarie in cui versa la società toscana?
“Non lo so. Siamo abituati a lavorare con le difficoltà, in Legapro le difficoltà ci sono tutti i giorni. Anche questa non dev’essere comunque una scusante”.

E dal punto di vista tattico che Carrarese si aspetta?
“Nelle ultime gare ha giocato con il 4-3-3 o con il 4-3-1-2, ha quasi sempre utilizzato questi sistemi di gioco”.

Altre notizie
di Roberto Bonfantini
VIDEO
di Roberto Bonfantini
VIDEO
Notizie correlate
di Redazione   
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna