mercoledì 11 dicembre 2019
menu
Icaro Sport

Calcio a 5. Imolese-Rimini 4-1

In foto: Daniel Carta e Giorgio Mulazzani
di Roberto Bonfantini   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
dom 8 nov 2015 09:22
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Print Friendly, PDF & Email

IMOLESE-RIMINI 4-1

IL TABELLINO
IMOLESE:
Marcattili, Tasca, Gallamini, Dari, Scozzati, Giagnordo, Zanoni, Maccaferri, Righini, Bandini, Paolini, Paciaroni. All.: Frau (Carobbi squalificato).

RIMINI: Ciappini, Barducci, Belloni, Faedi, Moroni, Gasperoni, Carta, Marani, Ercolani, Marinelli, Pasqualini, Vitali. All.: Mulazzani (Germondari squalificato).

ARBITRO: Resta di Finale Emilia.

RETI: 14′ pt Maccaferri, 9′ st, 21′ st, 23′ st Dari, 30′ st Carta.

COMMENTO E CRONACA
Era da mettere in preventivo prima o poi. Il Rimini a Imola incappa nella prima sconfitta in campionato ponendo fine allo stato di grazia. Ci sta perdere, soprattutto per una squadra che si deve salvare contro una che lotta per la promozione. Non possono essere concepibili però una serie di errori grossolani frutto di scarsa attenzione. Mister Germondari, in tribuna per la squalifica, avrà da lavorare in settimana per ricaricare le pile dei ragazzi e ripartire con grande entusiasmo per le prossime due gare salvezza contro Casalgrandese e Ravenna, due appuntamenti in successione decisivi per il futuro. Il lavoro svolto finora dai biancorossi è stato qualcosa di eccezionale, quindi la sconfitta in un certo senso potrà servire da lezione.

Nonostante il Rimini non abbia affrontato sin dall’inizio la gara con il piglio giusto, il primo tempo rimane in bilico. A sbloccare l’incontro è Maccaferri a metà frazione. Nella ripresa sale in cattedra Giacomo Dari, autore di una tripletta, anche se in due circostanze il laterale ha potuto ringraziare la barriera adriatica per essersi clamorosamente aperta. Il Rimini si sveglia soltanto nel finale e trova la rete della bandiera con il capitano Daniel Carta, bravo a sfruttare uno schema su calcio d’angolo e a tirare da fuori dove l’estremo di casa non riesce ad arrivare, complice anche una deviazione.

L’allenatore Davide Germondari non le manda di certo a dire ai suoi ragazzi al termine della sconfitta: “si può dire che abbiamo giocato soltanto negli ultimi cinque minuti, è inammissibile la mancanza di concentrazione e regalare due gol su punizione. Mi consola il fatto che, nonostante la nostra brutta prestazione, siamo rimasti in partita. Ora dobbiamo pensare a ricaricare le batterie e ai prossimi due ravvicinati match salvezza. La fine dei record? Prima o poi dovevamo metterlo in conto, probabilmente meglio adesso”.

Luca Filippi
Addetto comunicazione Calcio a 5 Rimini

Notizie correlate
di Redazione   
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna