martedì 22 gennaio 2019
di Redazione   
lettura: 1 minuto
mer 21 ott 2015 16:03 ~ ultimo agg. 22 ott 15:34
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Sono terminate in piena notte le ispezioni in via Ugo Bassi, dove un tratto del manto stradale ieri ha improvvisamente ceduto per cause ancora da chiarire. Da questa sera ripristinata completamente la viabilità con l’apertura della corsia interessata.

L’intervento – spiega Hera – si è reso necessario per verificare lo stato del sottosuolo, dove oltre due mesi fa la “talpa meccanica” aveva scavato e posato parte della tubazione da 1.600 mm di diametro che raccolgierà tutte le acque provenienti dalla zona sud della città sia in tempo secco che di pioggia. L’obiettivo dell’intervento è di ridurre la portata delle acque oggi convogliate al bacino denominato “Colonella I”.

Si tratta – ricorda hera – di un intervento complesso e delicato, in un punto nevralgico per il traffico cittadino e che si sta svolgendo da oltre sei mesi senza modifiche alla viabilità.

La tecnologia di ‘microtunneling’, all’avanguardia, consente infatti di posare condotte sotto rilievi naturali, o strade di notevole importanza in centri urbani, senza la necessità di ampi scavi ad eccezione dei punti in cui vengono calati i tubi e le attrezzature necessarie.

L’attività di ispezione condotta sul cantiere ha permesso di installare strumentazioni di monitoraggio che registreranno tutti gli spostamenti. Solo grazie a queste informazioni di analisi sarà possibile stabilire le possibili cause del cedimento e fare opportune e puntuali valutazioni.

Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna