14 novembre 2018

Hai visto il nuovo menu? Qui trovi i temi forti e le località!

PSC controdedotto, termina l’iter commissione. -40% per aree nuovi insediamenti

AttualitàRimini

26 ottobre 2015, 13:00

in foto: l'assessore Biagini (Newsrimini.it)

Con la seduta e l’approvazione di questa mattina, si è concluso il percorso in commissione consiliare a Rimini delle osservazioni e controdeduzioni al PSC. Ora, prima dell’approvazione definitiva, è necessario il passaggio in Consiglio Comunale e quindi in Provincia per la formulazione dell’intesa, dopodiché il piano potrà essere approvato definitivamente in Consiglio Comunale con conseguente via libera anche all’approvazione del RUE. La Provincia ha a disposizione tre mesi ma si conta di abbreviare i tempi. Nel frattempo, in Comune il percorso sul RUE partirà in commissione nei prossimi giorni.

Tra PSC e RUE sono state presentate 1.288 osservazioni, per un totale di 1.447 richieste. Quelle dei cittadini sono state accolte in misura del 10%, accolte invece tutte quelle della Provincia comprese le revisioni in 68 punti. Ma in attesa di completare il percorso ci sono già numeri da commentare, a partire dalla riduzione delle aree di nuovo insediamento sensibilmente ridotte rispetto al PSC adottato al termine della scorsa legislatura: un 40% in meno per gli ambiti di nuovi insediamenti che sale al 55% fuori dal territorio urbanizzato. La capacità insediativa potenziale è scesa da 8.700 a 7.100 alloggi una capacità teorica alla quale corrisponde una stima di 4.000 alloggi attuabili, con un -20% rispetto al PSC Adottato.

Per quanto riguardala fascia turistica, alla vecchia modalità di demolire le strutture obsolete e far atterrare la corrispettiva capacità edificatoria in altre aree attraverso la perequazione urbanistica, se ne aggiunge un’altra: una procedura più flessibile, regolamentata dal RUE, che concede alle strutture alberghiere la capacità di ampliarsi acquisendo la capacità edificatoria di altra strutture nelle vicinanze da demolire. Altri incrementi all’albergo potranno arrivare col raggiungimento di obiettivi di riqualificazione urbana, incentivazione energetica, sicurezza sismica e riduzione degli spazi coperti a terra.


 

I dieci punti di forza del PSC sottolineati dalla maggioranza:

1) determina in modo netto il cambio di passo nelle scelte urbanistiche per la Città
2) “taglia” in modo significativo le richieste di ulteriori mattone su zone della città – come Viserba o Grotta Rossa – che già ne avevano avuti in passato
3) permette, a livello turistico, di demolire vecchie strutture alberghiere ormai fuori mercato e di utilizzarne quella cubature per modernizzare e consentire innovazione a chi crede nella principale economia della città
4) attua le linee del Masterplan, che contiene una versione più nuova e dinamica rispetto gli strumenti precedenti
5) è uno strumento, il Psc, che permette alla periferie di non subire ulteriori cementificazioni
6) sono stati piantati dei solidi paletti per poter dire “si” o “no” in base ad una idea di Rimini e del suo sviluppo che tiene conto delle vere esigenze dei residenti e pone un freno a certe manie espansionistiche e costruttive che ormai sono retaggio di un passato che non è più in grado di leggere il presente
7) abbiamo deciso di attivare un percorso il più trasparente e condiviso possibile, infatti accogliendo gran parte delle richieste pervenute dalle minoranze e arginando qualche tentativo che mirava, strumentalmente, ad allungare i tempi di approvazione per “far saltare il banco”.
8) per rispetto del grande lavoro dell’ufficio tecnico,  del dirigente Fattori dell’assessore Biagini era doveroso portare avanti e approvare uno strumento che manda in soffita il vecchio piano regolatore e consegna alla città un mezzo – il Psc – che offre nuove disposizioni sulla crescita e sviluppo della comunità
9) chi dice che abbiamo perso 4 anni non si rende conto in che città vive: il settore dell’edilizia ha conosciuto una crisi che non ha isole felici, le nuove zone residenziali ci hanno insegnato la necessità di razionalizzare i quartieri e strumenti come il piano strategico hanno saputo dare il loro apporto per delineare al meglio le azioni di qualità nel contesto cittadino.
Una città si ripensa con la fretta, ma con la pazienza dell’ascolto e la lucidità che comportano alcune scelte
10 ) la settimana prossima il Psc andrà in Consiglio Comunale per la sua definitiva approvazione; ci andiamo con la consapevolezza di consegnare alla città un atto amministrativo degno del nome e del futuro che Rimini si merita

Mattia Morolli capogruppo Pd Rimini
Alberto Astolfi capogruppo Rimini per Rimini
Enrico Piccari Presidente 3 commissione urbanistica, consigliere Pd

 

Maurizio Ceccarini

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454