mercoledì 23 gennaio 2019
In foto: Mirko Faedi
di Roberto Bonfantini   
lettura: 2 minuti
sab 31 ott 2015 20:46 ~ ultimo agg. 20:47
Print Friendly, PDF & Email
2 min
Print Friendly, PDF & Email

RIMINI-VIRTUS CIBENO 1-1

IL TABELLINO
RIMINI:
Ciappini, Belloni, Barducci, Pasqualini, Faedi, Lari, Carta, Piergallini, Marani, Ercolani, Vitali, Gasperoni. All.: Traviglia (Germondari squalificato).

VIRTUS CIBENO: Baravegli, Cenci, Pelusi, Rinaldi, Nosari, Avalos, Muizz, Rigarelli, Coppola.: All.: Tirelli.

ARBITRI: Matera di Forlì e Piccoli di Cesena.

RETI: 5′ pt Faedi, 13′ st Avalos.

AMMONITI: Piergallini, Pelusi.

CRONACA E COMMENTO
Il Rimini difende l’imbattibilità, ma fa crollare l’inviolabilità. E soprattutto, mostra le solite difficoltà a segnare. Questi alcuni degli elementi che hanno farcito la gara casalinga contro la Virtus Cibeno, terminata 1-1. Un risultato che soddisfa la squadra di Davide Germondari dal momento che le ambizioni sono quelle di salvarsi. L’obiettivo continuità è stato centrato e la crescita è costante, dunque tanti mega like per questa squadra. Senza dubbio però, sale il rammarico per la traversa colpita da Faedi e tutte le occasioni fallite dai biancorossi, che con un pizzico di maggiore mordente avrebbero confermato l’en plein. Ma alla fine, nel recupero è servito un super Ciappini in versione Uomo ragno per evitare la beffa.

Partenza sprint per il Rimini, che ritrova l’esperto centrale Fabio Gasperoni, al rientro in campo quindici mesi dopo l’infortunio. In campo si rivedono anche i nazionali sammarinesi come lui, Pasqualini, Belloni e Barducci. L’avvio è super e i biancorossi passano in vantaggio con Faedi che capitalizza al meglio un’ottima azione corale e devia in rete una conclusione di Pasqualini. La Virtus pressa ma il Rimini non è da meno, ne viene fuori una partita a viso aperto. Nella prima frazione Belloni ha un’altra chance per arrotondare ma spreca.

Nella ripresa si riparte sempre con lo stesso grande ordine, la difesa regge l’urto. Il Rimini rischia il bis con lo scatenato Faedi che però centra la clamorosa traversa. Al 13′ Avalos sfrutta un calcio d’angolo e da pochi passi deve solo spingere dentro e impatta per l’1-1. Carta e compagni non ci stanno e si rimboccano le maniche ma il risultato non cambia, anzi nel finale ci vuole un super Ciappini per tenere in piedi il pareggio.

L’allenatore Davide Germondari commenta il pari con sentimenti contrastanti: “peccato perché abbiamo avuto le occasioni per vincerla, da una parte si sono viste confermate le nostre difficoltà a segnare. La Virtus Cibeno è una bella squadra, fisica, forse si può parlare di due punti persi, ma se pensiamo alle loro occasioni nel finale, ci teniamo il pari. Sono contento per la crescita della squadra soprattutto se pensiamo all’avvio in estate, ci tengo a sottolineare che qua gioca solo chi si allena”.

Confermata anche la difesa rocciosa stile Fort Knox. “Stiamo facendo bene, dopo tre giornate abbiamo 7 punti e va benissimo per chi si deve salvare. Il record inviolabilità svanito? Avrei preferito vincere, però sono contento dei passi in avanti anche nella qualità del gioco”.

Luca Filippi
Addetto comunicazione Calcio a 5 Rimini

Altre notizie
di Icaro Sport
VIDEO
di Icaro Sport
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna