domenica 21 luglio 2019
menu
In foto: Il saluto tra le due squadre
di Roberto Bonfantini   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
dom 25 ott 2015 15:07
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Print Friendly, PDF & Email

INTERROTTA LA STRISCIA DEI SOGNI, IL DERBY È DEL CESENA
Il Rimini cade 5-6 nel pirotecnico derby con il Cesena e pone fine al percorso netto di cinque vittorie consecutive. Partiamo dalle cose positive, questa squadra ha reagito di cuore e ci ha sempre creduto, anche quando il passivo (in più circostanze) cominciava a farsi pesante e la confusione vinceva sulla ragione. Un orgoglio da grandi, che ha portato a sfiorare l’eroico e sicuramente giusto pareggio.

Capitolo due, discorso alibi: dopo la Futsal cup del giorno prima, la squadra era palesemente affaticata e ha subìto tre pesanti defezioni dell’ultimo secondo: Marinelli (sta meglio dopo la contusione alla retina, era in tribuna a vedere i compagni ma ne avrà per un’altra settimana), Tarantini (centrale di grandi speranze che si cercherà di riabbracciare) e il portiere titolare Tesoro (malconcio per un problema al ginocchio ed entrato nella ripresa). Sicuramente è mancata quella malizia e freddezza che Traviglia e Germondari tanto (giustamente) lamentavano.

Si volta pagina, i margini di miglioramento sono tanti, spesso la squadra ha sbagliato negli appoggi più semplici e nei fondamentali.

Pronti via e la doccia gelata si consuma nel giro di cinque minuti quando gli ospiti cacciano un uno-due da incubo con Hu e Arlotti. Il Rimini, dopo una fase di sbandamento, ricompone i cocci e accorcia le distanze con Giovanni Vitali, bravo a infilare da pochi centimetri la corta respinta di Montalti sul tiro di Ercolani. Quando è il momento di cambiare marcia, il Rimini ritorna nel pallone e i bianconeri dilagano con Pietro Vitali e Panari.

Nella ripresa la musica sembra più dolce per i biancorossi che accorciano le distanze con Ercolani, bravo a sfruttare la ripartenza e insaccare da pochi passi dopo la parata dell’ottimo Montalti. I padroni di casa ci credono e dopo due giri di lancette si rifanno pesantemente sotto con Vitillo che concretizza un favoloso lavoro di Ercolani. Sembra cambiare l’inerzia, ma il Cesena riaffonda il colpo con la doppietta di Traversari. E’ finita? Assolutamente no, il Rimini non si perde d’animo ma spreca due ghiotte occasioni con Vitillo e Lari. Poi però, l’insidtenza è premiata e arrivano le reti di Giovanni Vitali e Lari dal dischetto. Nel recupero convulso i biancorossi hanno la grande chance con lo stesso Lari ma Montalti si oppone e il Cesena festeggia.

Prossimo appuntamento, domenica mattina a Gatteo, obiettivo rialzarsi subito, con i tre punti.

IL TABELLINO:
RIMINI-CESENA 5-6

RIMINI: Tesoro, Tonini, D’Errico, Muratori, Ercolani, Lari, G. Vitali, Vitillo, Soriano, Piolanti, Benelli, Arlotti. All.: Traviglia.

CESENA: Montalti, Panari, Casadei, Casalboni, Hu, Bianco, Ravaioli, Toneti, Traversari, P. Vitali, Guerrini. All.: Pini.

ARBITRO: Presicce di Imola.

RETI: 2′ pt Hu, 5′ pt Arlotti, 18′ pt G. Vitali, 21′ pt P. Vitali, 22′ pt Panari, 4′ st Ercolani, 6′ st Vitillo, 8′ st, 15′ st Traversari, 29′ st G. Vitali, 31′ st Lari (rig.).

AMMONITI: Hu, Vitillo.

Luca Filippi
Addetto comunicazione Calcio a 5 Rimini

Altre notizie
di Roberto Bonfantini
VIDEO
Notizie correlate
di Redazione   
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna