Un team romagnolo per il Campionato italiano di Canicross

canicross

in foto: Nicoletta Cogoni con Cliff e Ambra - scooter joring al cippo

Il 19 e il 20 settembre a Borno (provincia di Brescia) si terrà il Campionato italiano di Canicross Csen. Saranno due manche di circa 4,5 km per tutte le discipline (canicross, bikejoring, scooter). Alla due giorni di gara parteciperà un team di Rimini presentando una delegazione romagnola piena di grinta.

Gli atleti che rappresenteranno la Romagna saranno i giovanissimi Marco De Angeli di Monte Grimano Terme con Sany (cane lupo cecoslovacco), e Agnese Gentili di Novafeltria con Misha (meticcio) per la categoria Canicross, e anche Elia Zafferani di San Marino con Roy (Border Collie), Francesca Genghini di Monte Grimano Terme con Aki (Cane Lupo Cecoslovacco) per la categoria Bikejoring, e Nicoletta Cogoni di San Clemente con Cliff (meticcio) per la categoria Scooterjoring.

Ma di che tipo di attività si tratta esattamente, si domanderanno in tanti?
In molti conoscono alcune tra le più importanti attività sportive cinofile come l’Agility Dog,
l’Obedience, il Rally­O, il retrieving, l’Utilità e Difesa. Tuttavia anche in Italia sempre più
binomi (cane­uomo) si avvicinano al canicross, al bike e allo scooter joring. Si tratta di nuovi sport cinofili che ultimamente stanno sempre più diffondendo anche nel Bel Paese.

Originariamente nati con l’intento di allenare i cani da slitta anche durante le stagioni in cui la neve scarseggiava, queste discipline, oggi riconosciute a livello internazionale, rappresentano una nuova frontiera della cinofilia e del benessere psicofisico del cane e del suo umano.

Questi sport prevedono la corsa con il cane con o senza mezzi. Infatti si può correre a piedi, ma anche condurre la mountain bike o il foot bike o mountain scooter (una sorta di monopattino espressamente studiato per gli sterrati e il mushing): in tutti e tre i casi, come nello sleddog (attività sulla neve con i cani da slitta), il cane sta davanti all’umano e sono legati tra loro tramite una linea ammortizzata. In sostanza il cane aiuta nel traino. Ma sia ben chiaro: corre, pedala e suda anche il conduttore.

Insomma un vero e proprio sport di squadra che aiuta a tenere in forma quadrupede e bipede, ad eliminare tossine e a rafforzare il rapporto tra le due specie.

Anche nella provincia di Rimini in molti stanno iniziando ad avvicinarsi a queste attività, soprattutto grazie al Centro Cinofilo Urbandog, alla loro collaboratrice Francesca Genghini e al negozio Gravity Dogs di Bellariva, che insieme cercano, unendo il più possibile le forze, di diffondere a più non posso questi meravigliosi sport.

Tutto è nato con l’organizzazione da parte dell’A.s.d. Urbandog della prima gara Csen in Romagna, lo scorso giugno a Verghereto. Dopo il successo dell’evento e la grande e inaspettata partecipazione, è nato un gruppo di atleti che periodicamente si incontrano per allenarsi tutti insieme in previsione delle prossime gare in giro per l’Italia.

Aperto a tutti, allenati e meno, novizi o esperti, il gruppo è un modo per incontrarsi e stare insieme, confrontandosi su temi che maggiormente ricorrono tra coloro che svolgono queste attività.

Gli appuntamenti fissi sono per tutti i mercoledì e venerdì sera; di norma gli allenamenti si
svolgono nella ciclabile che costeggia il Marecchia; tuttavia è possibile iscriversi al gruppo
su Facebook (Canicross bike end scooter Romagna….Go go go) o controllare il calendario esposto presso Gravity Dogs di Via Aremellini 24 (Rimini) per verificare gli orari e i luoghi di incontro.

Roberto Bonfantini

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454