Indietro
menu
Politica Rimini

Consiglio, nel 2014 sedute in aumento. Si riparte con Jobs Act e asili

In foto: La sala del Consiglio Comunale di Rimini
di Maurizio Ceccarini   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
dom 28 dic 2014 10:19 ~ ultimo agg. 29 dic 18:56
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Il 2014, con 38 sedute per un totale di oltre 191 ore, per l’attuale Amministrazione Comunale è stato l’anno con l’attività maggiore per il Consiglio Comunale. Le sedute erano state 32 nel 2013 (per 157 ore) e 29 nel 2012 (per 143 ore), minimo storico dagli anni ’90 ad oggi. Nella parte del 2011 col nuovo mandato le sedute erano state 17. In aumento anche le delibere adottate: dalle 86 del 2012 e 116 del 2013. Stesso discorso per le interrogazioni: 143, 171 e 193.

Due le sedute oltre le nove ore ma anche una durata pochi minuti ai tempi dell’assenza della maggioranza in polemica contro le richieste di consigli tematici ritenute strumentali. E intanto proprio dai consigli tematici si riparte: entro il 12 gennaio il Consiglio Comunale dovrà riunirsi per due sedute tematiche relative al Jobs Act e alla gestione degli asili comunali. Li hanno richiesti i Consiglieri Pazzaglia, Brunori, Galvani, Casadei, Franchini, Martinini e Tamburini. Nel darne notizia Pazzaglia (Fare Comune) critica il ritiro delle firme per la richiesta delle sedute da parte del PD. Si tratta di temi importanti, ricorda Pazzaglia, e sugli asili ci sono scelte importanti sulle quali il Consiglio non può restare fuori: “Il Consiglio non ha mai deliberato né la chiusura né la privatizzazione dei nidi comunali”.