Indietro
venerdì 26 febbraio 2021
menu
Icaro Sport

C donne. Domenica la RenAuto ospita alla palestra Carim il San Biagio Ravenna

In foto: RenAuto 2014-2015
di Roberto Bonfantini   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
ven 19 dic 2014 16:13
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Andrà in scena alla palestra Carim di via Cuneo l’ultimo appuntamento agonistico prima delle festività natalizie per l’Happy Basket di serie C. La squadra di coach Nieddu si prepara a una gara di discreta importanza, l’ultima prima di una lunga sosta. Dopo le feste, infatti, la Ren-Auto osserverà il suo turno di riposo e riprenderà a giocare solo il 17 gennaio in casa del Cesena. Si gioca domenica prossima, 21 dicembre, contro il San Biagio Ravenna. Palla a due alle 15, come detto alla palestra Carim per l’indisponibilità del Flaminio.

Coach, vuole fare un appello ai tifosi?
“Sì, per noi sono importanti. L’ambiente più raccolto della Carim ci consentirà di avere ancora più calore e sarebbe bello avere con noi più gente possibile a sostenerci, comprese le ragazze delle squadre giovanili. Mi farebbe piacere se ci fosse tanta gente, le nostre ragazze in campo ne hanno bisogno”

Qual è la situazione delle infortunate?
“A parte le lungodegenti, abbiamo Zamagna alle prese con una forma influenzale e non sappiamo ancora se potrà essere presente all’incontro. Siamo dispiaciuti, sono convinto che con una situazione più ottimale da questo punto di vista, almeno una delle trasferte l’avremmo portata a casa. Adesso comunque cambia poco, non parliamone più e pensiamo al campo. Bisogna reagire”.

In casa della BBS la Ren-Auto ha retto fino al 28-24…
“Il nostro modo di giocare è dispendioso e, dopo un buon primo tempo, non siamo praticamente più riusciti a segnare. Diventa difficile portare a casa le partite se si mettono insieme 13 punti nei secondi 20 minuti di gioco. Dobbiamo migliorare nelle scelte e tecnicamente al tiro”.

Domenica arriva il San Biagio, penultimo a due punti…
“Una squadra più simile alla nostra rispetto alle bolognesi. In ogni caso dobbiamo pensare di più alle nostre cose, a migliorarci. Sarebbe importante vincere, ci consentirebbe di passare le feste con un altro spirito e di riprendere il lavoro con ancor più fiducia. È un regalo di Natale che vogliamo farci”.