Serie C donne. Caffè Pascucci Rimini-Castellari Lugo 1-3

in foto: Le due squadre ad inizio gara

Il Caffè Pascucci perde 1-3 lo scontro di vertice con Lugo che caratterizzava la quarta giornata del campionato regionale femminile di serie C. In un Pala Rodari di nuovo gremito, di fronte a circa 200 spettatori e con una buona rappresentanza di tifosi ospiti, la squadra ravennate ha meritatamente conquistato l’intera posta, seppur in almeno un paio di occasioni la partita avrebbe potuto girare a favore della squadra riminese.

Le giocatrici del Caffè Pascucci Rimini hanno deciso di esprimine il proprio supporto a Ghoncheh Ghavami, la ragazza iraniana in carcere solo perché a giugno voleva assistere alla partita di volley Iran–Italia (non è concesso alle donne iraniane partecipare a questi eventi pubblici) e il 2/11/2014 è stata poi condannata ad un anno di reclusione per propaganda contro il sistema. Le ragazze riminesi sono scese in campo con un nastro bianco adesivo sul braccio con scritto “GG libera” aderendo con questa idea, ad altre iniziative di sensibilizzazione per la sua liberazione che si stanno diffondendo, soprattutto via web, nel mondo della pallavolo (dalla FIVB internazionale, alla FIPAV italiana e a società come Modena e Liu-Jo) perché “ Violare i diritti di qualcuno vuol dire violare i diritti di tutti“.

L’allenatore biancorosso Marco Brunetti propone come partenti, Fioretti in regia, Capponi opposto, Soldati e Orsi centrali, Francia e Carnesecchi schiacciatori e Mariotti libero e l’inizio di partita fa ben sperare, bel muro di Soldati e un mani fuori Francia danno vantaggio 3-1. Lugo recupera, opera il sorpasso sul 4-5, ma la partita rimane in equilibrio fino al 9-10 del primo timeout tecnico riminese; poi sale di efficacia la difesa delle ospiti, nel fondamentale sono ottimamente guidate dall’eccellente libero Sangiorgi, che molto rapida e reattiva, renderà difficile mettere palla a terra ad ogni attacco biancorosso. Di contro comincia a manifestarsi la serataccia della qualità di ricezione riminese, ne fa le spese il regista Fioretti che diventa imprecisa e sul 13-17 viene sostituita dalla diciottenne Munari. Lugo continua a difendere con grande volontà e determinazione, il punto del 16-22 ne è lo spettacolare esempio. Il Caffè Pascucci non demorde e riesce a reagire, con un incisivo turno al sevizio dell’opposto Capponi si riporta fino al 22-23 e riuscirebbe anche nell’aggancio se solo il primo arbitro (in giornata non felicissima ) fischiasse una clamorosa, quanto evidente, doppia al palleggiatore ospite. Il primo set si chiude 22-25 su un errore in ricezione di Francia che purtroppo avrà la sfortuna di concludere con analoghe banali imprecisioni anche gli altri tre set persi.

La sfortunata rimonta lascia qualche strascico di nervosismo che si protrarrà per il resto dell’incontro sulle tribune, a causa di un comportamento arbitrale ondivago e non brillante, determinando anche un cartellino rosso all’allenatore riminese con cui si apre il secondo set. L’inizio di questo parziale delle biancorosse è pessimo. Errori in tutti i fondamentali, la ricezione in particolare è carente, il muro non incide, spesso è aperto permettendo facili attacchi ospiti ed incappa in numerosi falli di invasione, insomma la squadra sembra in rottura prolungata per un 2-12 molto indicativo. Entra Mancino per Soldati, ruotano i palleggiatori, sul punteggio di 8-14 si rivede qualche bella azione, ma è tardi per provare il recupero, il set si chiude 18-25.

Il terzo parziale comincia ancora male, emblematico è il punto del 1-5 con una facile palla ben difesa da Capponi, lasciata cadere per una incomprensione tra Fioretti ed il libero Mariotti. Faticosamente le riminesi provano a riprendersi, la difesa di Lugo continua comunque a rendere difficile ogni attacco, allungando sempre le fasi di gioco, ma lentamente si rivedono le qualità delle padrone di casa che agguantano il pareggio 9-9 con Capponi (di nuovo topscorer con 18 vincenti) e riescono nel sorpasso, soprattutto appoggiandosi alla grinta del capitano Carnesecchi e alla forza di Capponi (21-18), tenendo poi fino al 25-20 conclusivo.

Buona partenza anche nel quarto set (8-4), nello sprazzo migliore in attacco di Elena Francia, che apre il parziale con tre punti consecutivi, poi sono ancora le imprecisioni in ricezione a condizionare il rendimento offensivo, imponendo spesso giochi forzati in posto 4 sul capitano Carnesecchi che ben controllata non riesce più a chiudere le azioni. Si rimane però in equilibrio fino al 18-19, dalle tribune si avverte abbastanza chiaramente la sensazione che la carica fisico-emotiva delle ragazze del Caffè Pascucci si stia esaurendo, l’esordio stagionale di Martina Ciavaglia per Carnesecchi per innalzare il muro non dà risultati, ed un paio di gravi errori in ricezione di Mariotti e Francia chiudono la partita 19-25.

La reazione agonistica delle riminesi al primo vero confronto impegnativo stagionale, con una formazione comunque ben organizzata ed esperta, non è stata forse ottimale ma si può ritenere che faccia parte del normale percorso di crescita di una squadra giovane ed ancora in costruzione, con l’obiettivo di ripartire già nel prossimo weekend nella trasferta a Bellaria.

Caffè Pascucci Rimini vs Castellari Lugo 1-3 (22-25)(18-25)(25-20)(19-25) in 1h e 47min.

Tabellino: Carnesecchi (K) 15, Francia 13, Capponi 18, Orsi 2, Mancino 6, Fioretti 3, Soldati 3, Mariotti (L1),
Munari, Ciavaglia ne: Caimi, Ugolini, Collisti (L2).

Mauro Bloise
Addetto stampa Rimini Pallavolo

Roberto Bonfantini

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454