Rimini-Virtus Castelfranco 2-0, cronaca, tabellino, dopogara, video e galleria fotografica

CalcioRimini Sport

2 novembre 2014, 14:21

in foto: Rimini-Virtus Castelfranco, il saluto iniziale

IL TABELLINO

RIMINI: Dini, Calori, Di Nicola, De Martino, Cacioli, Di Maio, Berardi, Torelli, Gambino (44′ st Addessi), Ricchiuti (27′ st Spinosa), Tedesco. A disp.: Carezza, Bussaglia, Masini, Palumbo, Pulci, Versienti, Verdone. All. Cari.

VIRTUS CASTELFRANCO: Gibertini, Sacenti, Ladu, Negri, Buldrini, Meregalli, Oubakent (25′ st Lodesani), S. Ferrara (9′ st Martina), V. Ferrara, Beatrizzotti (9′ st Franzese), Cortese. A disp.: Alberghini, Fiorini, Minelli, Rossignoli, Pavarotti, Franzese, Teggi, Martina. All. Chezzi.

ARBITRO: Nube di Mestre.

RETI: 21′ pt Tedesco, 6′ st Gambino.

AMMONITI: Cortese, Torelli, Oubakent, Berardi.

SPETTATORI: 1.727.

Serie D girone D


CRONACA
Il primo tiro in porta al 7′: te
ntativo di combinazione tra Torelli e Gambino, s’intromette Ricchiuti, che calcia tra le braccia di Gibertini.
Al 16′ cross di Ricchiuti per l’incornata di Gambino, potente ma centrale, nessun problema per l’estremo ospite.
Al 20′ bello slalom in area di Berardi, dopo un tentativo di Ricchiuti ribattuto, pallone tra le braccia di Gibertini.
Una manciata di secondi dopo la fiondata dal limite di Ricchiuti sorvola la traversa.
Al 21′ il Rimini passa: traversone dall’out di sinistra di Di Nicola, Gambino impegna Gibertini, che ribatte con affanno, Tedesco ha tutto il tempo per prendere la mira e realizzare il secondo gol di fila, dopo quello di domenica scorsa a Padova. 1-0.
Al 24′ Gambino si coordina per una spettacolare rovesciata, pallone a lato di un soffio.
Al 34′ Negri per Sacenti, la cui battuta termina a lato.
Al 42′ la punizione di Cortese è alta.
Al 43′ la battuta dalla distanza di Torelli trova la risposta di Gibertini, che si rifugia in angolo. Sugli sviluppi del tiro dalla bandierina lo stesso Torelli si lamenta per una presunta trattenuta in area. L’arbitro sorvola. Si va all’intervallo con i biancorossi avanti di un gol.

Al 4′ della ripresa Oubakent approfitta del mancato intervento di Di Nicola per mettere al centro, provvidenziale la chiusura di De Martino in angolo.
Al 6′ il Rimini raddoppia: Ricchiuti per Tedesco, sul cui traversone basso Gambino anticipa tutti e mette in fondo al sacco. E’ il 4° sigillo per l’ex Teramo, che dopo aver ritrovato la maglia da titolare ritrova anche il gol.
Al 26′ De Martino in verticale per Ricchiuti, che entra in area, il suo sinistro è debole, Gibertini può deviare in corner. Un minuto dopo il capitano biancorosso viene richiamato in panchina per il nuovo esordio con la maglia del Rimini di Marco Spinosa.
Al 34′ proprio Spinosa ci prova dal limite, sfera oltre la traversa.
Al 47′ Addessi, appena entrato in campo, può andare al tiro, la sua rasoiata finisce a lato.
L’ultimo tentativo è di Tedesco, al 48′. La battuta del match winner di giornata (autore di un gol e un assist) è neutralizzata da Gibertini. Finisce 2-0 per il Rimini, al terzo hurrà di fila, il quinto nelle ultime sei partite. E domenica prossima big match in casa del Piacenza.



IL DOPOGARA
MARCO CARI, allenatore Rimini: “Sono molto contento di questa partita che abbiamo giocato con qualità, facendo delle belle azioni, dei bei gol ma che abbiamo anche interpretato con grande concentrazione, concedendo poco e occupando bene il campo. Ai ragazzi avevo chiesto la prestazione, so che i punti sono determinanti ma volevo soprattutto capire se la squadra aveva imboccato la strada giusta: sono soddisfatto, siamo cresciuti sia mentalmente sia fisicamente, questo è un gruppo diverso da quello che ha iniziato il campionato. Il Castelfranco è una buona formazione che sa stare in campo, noi siamo stati bravi a limitare il loro gioco e a sviluppare bene le nostre manovre. Siamo anche più maturi nella gestione dei momenti della gara, certi giocatori importanti, come per esempio Adrian Ricchiuti, ci stanno sicuramente dando una mano ma è tutto il gruppo che sta crescendo: basta pensare al lavoro in non possesso palla degli attaccanti che si sacrificano in fase difensiva. Sono segnali di un undici che sta diventando squadra. Da martedì penseremo alla partita di Piacenza, dove incontreremo un’altra formazione che sta attraversando un ottimo momento: mi aspetto una partita aperta, con due squadre che si affronteranno per conquistare l’intera posta”.

MARCELLO CHEZZI, allenatore Virtus Castelfranco: “Sono rimasto impressionato dalla fisicità del Rimini, è la squadra con più chili e centimetri tra tutte quelle che ho visto: ci sono almeno sei, sette giocatori che in questa categoria e anche in Lega Pro, fisicamente possono fare la differenza. Oltre a questa caratteristica, sono anche stati più aggressivi di noi e se a una squadra del genere, che ha anche qualità tecniche, si lascia anche l’aspetto agonistico poi non c’è molto da fare. La nota positiva della mia squadra è che dal punto di vista del carattere non ha mollato sino alla fine ma dobbiamo tornare a giocare da Castelfranco con molta più “cattiveria”, specie quando entriamo in possesso palla”.

GIANMARCO TEDESCO, attaccante Rimini: “Abbiamo giocato contro un’ottima squadra che se presa alla leggera poteva crearci grandi difficoltà, invece siamo scesi in campo con la giusta tensione e le cose sono andate bene. Era fondamentale vincere per proseguire nella striscia positiva dell’ultimo periodo. Sono contento sia per il gol, sia per l’assist ma la soddisfazione è per il gioco di squadra che sta crescendo sia in fase offensiva, sia difensiva dove nelle ultime partite abbiamo sempre rischiato poco. Stiamo anche crescendo come condizione atletica, la squadra adesso è più compatta e tutti scendono in campo con grande spirito di sacrificio. Ci godiamo questa vittoria e da martedì inizieremo a pensare al Piacenza”.

GIUSEPPE GAMBINO, attaccante Rimini, lunedì sera ospite di Calcio.Basket, dalle 21,15 su Icaro TV (canale 91): “Avevo tanta voglia di dimostrare che ci sono quindi sono molto felice per il gol, anche se la soddisfazione maggiore è per la vittoria e per la continuità che sta dimostrando la squadra. Non nego che nelle ultime settimane ho sofferto a restare fuori ma ho sentito la vicinanza dei compagni che mi hanno sempre incitato; poi devo ringraziare il direttore Palmas che mi ha parlato spesso trovando la chiave giusta per motivarmi in un momento difficile. Incontravamo una squadra complicata da affrontare ma ci siamo preparati bene e abbiamo interpretato la partita nel modo giusto meritando nettamente la vittoria”.

MARCO SPINOSA, centrocampista Rimini: “Sono davvero felice di questo ritorno in biancorosso, era quello che volevo: quando ho ricevuto la telefonata del presidente, non ci ho pensato due volte e sono partito. Mi sono allenato per due settimane in modo duro e credo di avere raggiunto una buona condizione fisica: non ho ancora i novanta minuti nelle gambe ma anche il fondo arriverà. Mi sono inserito subito bene in un gruppo che ho trovato motivatissimo per raggiungere l’obiettivo. Ho trovato molte cose diverse in senso positivo: nella società, tra i tifosi, vedo voglia di riscatto ed è proprio con questo spirito che torno a vestire la maglia a scacchi”.

Roberto Bonfantini

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454