23 June 2018

Hai visto il nuovo menu? Qui trovi i temi forti e le località!

Tre provvedimenti di decadenza ma è ancora in casa. ERP, i casi limite

attualitàRimini

10 novembre 2014, 17:26

in foto: Repertorio

Per migliorare e rendere più equo l’accesso all’edilizia popolare pubblica occorre rivedere i livelli dei redditi ma anche snellire la burocrazia. E’ il punto di partenza di una riflessione del vicesindaco di Rimini, Gloria Lisi, sulle difficolà per l’Amministrazione nel far valere i propri diritti di fronte a palesi inadempienze.

Il vicesindaco cita in particolare due casi. Il primo risale a 24 anni fa ed è ancora in attesa dell’ultimo grado di giudizio: il ricorso postumo del figlio di un assegnatario che aveva lasciato di sua volontà un alloggio. Il figlio rivendica la possibilità di acquistarlo, ma tra ricorsi e tempi biblici la vicenda non ha ancora avuto esito.

Il secondo riguarda invece un assegnatario che ha ben tre provvedimenti di decadenza pendenti: per superamento dei limiti di reddito, per il possesso di altri appartamenti e per abusi edilizi. Ma per legge dalla data del provvedimento devono passare 365 giorni, il che significa -ricorda Gloria Lisi -che per un anno quell’appartamento risulta indisponibile per altre famiglie che ne avrebbero diritto.

La dichiarazione integrale.

Redazione Newsrimini

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454