23 June 2018

Hai visto il nuovo menu? Qui trovi i temi forti e le località!

Test del Dna per il padre orco. Aveva messo incinta la figlia 13enne

CronacaRimini

16 settembre 2014, 11:00

in foto: immagine di repertorio

È stato sottoposto ieri al test del Dna in Questura a Rimini il 39enne sudamericano accusato di aver messo incinta la figlia 13enne ed averla poi costretta ad abortire.

I fatti risalgono all’estate del 2012 e a mettere sulle sue tracce la polizia erano state alcune segnalazioni da parte delle assistenti sociali dei consultori di Rimini e Riccione a cui il 39enne si era rivolto insieme alla figlia per l’interruzione di gravidanza.
Il resto della famiglia, la moglie e l’altro figlio, erano all’oscuro della vicenda fino a quando gli inquirenti hanno deciso di sottoporre l’uomo al test del Dna per confrontarlo con quello del feto.
Il 39enne però era scappato prima del test. Dopo mesi di latitanza è stato arrestato in Svezia, estradato e rinchiuso nel carcere di Roma.
Ieri è tornato a Rimini per sottoporsi in maniera coatta al tampone salivare che dovrà confermare le accuse.
Pochi i dubbi però visto che gli esami avevano già confermato che a mettere incinta la 13enne è stato un consanguineo e gli unici due sono il padre ed il fratello, scagionato dal Dna.

Andrea Polazzi

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454