Indietro
sabato 5 dicembre 2020
menu
Icaro Sport

La Rimini Calcio prende le distanze da quanto accaduto fuori dal 'Neri'

di    
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
gio 14 ago 2014 21:04 ~ ultimo agg. 00:00
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Ieri sera l’AC Rimini 1912 ha organizzato una manifestazione che ha coinvolto le varie anime della società – si legge in una nota della società biancorossa -, dalla Scuola Calcio, ai ragazzi del settore giovanile, per finire alla prima squadra che si è confrontata in una partita amichevole di prestigio contro il Bologna. E’ stata una serata che ha coinvolto circa 2.500 persone, in un clima di totale armonia e nel rispetto dei valori dello sport condivisi con l’amministrazione comunale. Fuori dallo stadio purtroppo, soggetti che nulla hanno a che vedere con le due tifoserie, e certamente non con i sostenitori biancorossi che dagli spalti stavano assistendo alla manifestazione, hanno dato vita a dei tafferugli, prontamente sedati dall’intervento delle forze dell’ordine. Disordini, è bene chiarirlo, provocati da persone che non erano allo stadio e nemmeno avevano intenzione di partecipare alla serata.
L’AC Rimini 1912, ribadendo la totale collaborazione con le forze dell’ordine e la completa condivisione con l’amministrazione in funzione della crescita di un progetto che dovrà rappresentare al meglio la città di Rimini, resta comunque orgogliosa della serata organizzata, che certamente non è stata contaminata da episodi accaduti all’esterno dello stadio e che niente hanno in comune con i valori portati avanti dalla società biancorossa.

La nostra notizia sulla serata di mercoledì, la notizia sugli incidenti e l’intervento dell’assessore allo Sport del Comune di Rimini, Gianluca Brasini.

 
Notizie correlate
di Roberto Bonfantini