Indietro
venerdì 4 dicembre 2020
menu
Icaro Sport

Finale scudetto: tra Rimini e Bologna si riparte dall'1-1

di    
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mer 20 ago 2014 16:27 ~ ultimo agg. 00:00
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Perfetta parità. Si, è stato questo il responso delle prime due sfide andate in scena la scorsa
settimana al Falchi di Bologna. La prima partita di questa Finale Scudetto ha visto vincere i Pirati per 6-5 al fotofinish (clamorosa rimonta da quattro punti al nono sul closer Rivero), grazie al solo homer di Zileri all’undicesimo (su Baez), e alla chiusura senza non pochi brividi di Escalona, che ha lasciato al piatto Sabbatani (a basi piene) dopo esser stato sotto nel conto nei primi tre lanci.

Mentre la seconda gara è stata vinta dall’UnipolSai per 7-3, ottima la prova del partente bolognese De Santis che ha imbrigliato le mazze neroarancio per sette riprese. Da rivedere la prestazione di Corradini apparso comunque in miglioramento rispetto alla settimana precedente (Finale Europea).

Ragion per cui le tre gare che si disputeranno questa settimana a Rimini diranno molto sulla squadra favorita per la vittoria finale. Ricordiamo che se una delle due compagini dovesse centrare il clamoroso sweep sarebbe automaticamente Campione d’Italia. Se non accadrà, la serie proseguirà la settimana successiva sul diamante felsineo per le restanti due gare in programma (29 e 30 Agosto).

La formazione bolognese del manager Nanni si appresta ad affrontare questo trittico senza il forte esterno centro Ambrosino infortunatosi in gara1 (caviglia sinistra). Per il resto tutto confermato, anche se come da consuetudine, lo staff tecnico dell’UnipolSai non annuncia l’ordine dei partenti che dovrebbero essere Williamson in gara3, Baez in gara4 e De Santis in gara5 (riservata ai pitcher Asi). Mentre lo schieramento difensivo vedrà Grimaudo impiegato all’esterno sinistro, con Oeltjen spostato al centro e Liverziani a destra. In diamante l’unico dubbio riguarda la terza base dove sarà impiegato uno tra Fuzzi e D’Amico. L’escluso potrebbe essere in ballottaggio con Sabbatani (Rodriguez ricevitore titolare in due partite) per il ruolo di battitore designato.

In casa neroarancio il manager dei Pirati Catanoso recupera il ricevitore Bertagnon che ha assorbito
il forte ematoma subito due settimane fa. L’utilizzo del forte lanciatore americano Ekstrom è ancora in forte dubbio, visto che non ha recuperato dal problema alla spalla che lo affligge da un mese.
Di conseguenza, anche se lo staff tecnico riminese non annuncia l’ordine dei partenti, sicuramente
vedremo in pedana Gonzalez in gara3, qualche dubbio su gara4 (favorito Marquez), mentre in gara5 è quasi certo che Corradini sarà lo starter (obbligo dei lanciatori Asi). La formazione difensiva sarà quella scesa in campo nelle prime due sfide. Bertagnon e Cit si divideranno le partite dietro al piatto di casa base, mentre Chiarini sarà utilizzato come nelle precedenti occasioni da battitore designato.

I tre incontri delle Italian Baseball Series si disputeranno allo Stadio dei Pirati di Rimini (Via
Monaco, 2) Giovedì, Venerdì e Sabato sera (playball ore 20.30). Gli arbitri designati per dirigere le operazioni saranno Screti, Fabrin, Fiorini e Filippi.

Ricordiamo a tutti i tifosi ed appassionati che i prezzi dei biglietti saranno di 10 € per l’ingresso intero e di 6€ per quello ridotto. Le casse dei botteghini saranno aperte dalle 18:45 circa. Gara3 e Gara5 saranno tramesse in diretta integrale sugli schermi di Raisport2 (canale 58 digitale terrestre), mentre gara4 (Venerdì) sarà trasmessa in differita as live (intorno a mezzanotte), ma in diretta streaming sul sito di Raisport: //www.raisport.rai.it/dl/raiSport/dirette/ContentItem-983d0874-1718-4e58-952a-1615517c8e83.html.

Simone Drudi
Ufficio Stampa Rimini Baseball

(nella foto di Francesco Pizzioli, Mike Ekstrom)