Indietro
sabato 5 dicembre 2020
menu
Icaro Sport

Finale scudetto: i Pirati vincono in rimonta gara1 a Bologna (6-5 all'11°)

di    
Tempo di lettura lettura: 4 minuti
sab 16 ago 2014 09:46 ~ ultimo agg. 00:00
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 4 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Il Rimini Baseball espugna in rimonta il Falchi di Bologna nella prima partita delle Italian Baseball Series battendo l’UnipolSai per 6-5 (11°inning). La partita era iniziata male per i colori neroarancio
visto che la formazione bolognese è stata capace di prendere subito il largo alla prima ripresa
realizzando ben 4 punti (homer da due punti di Liverziani) sul partente Gonzalez. I Pirati si sono fatti vivi al quarto grazie al doppio al centro di Romero che ha siglato l’unico punto subito dallo starter bolognese Williamson. Nella ripresa seguente Bologna rimette le cose a posto col doppio di Vaglio (su Marquez) che sembra spegnere ogni possibilità per gli uomini di Catanoso (espulso per proteste al sesto). Invece all’ultima ripresa le mazze neroarancio riescono a completare una clamorosa rimonta battendo ben cinque valide (più una base ball) sul rilievo venezuelano Rivero costretto ad uscire dalla gara in anticipo (rilevato da Baez). Agli extra inning le emozioni si susseguono, dopo un decimo inning in cui Rimini sciupa una buona opportunità per poter vincere, all’undicesimo accade di tutto. Il leadoff riminese Zileri stampa una poderosa legnata al centro che firma il sorpasso che risulterà determinante, poi Escalona (vincente della sfida) riuscirà, nonostante una situazione che si era complicata non poco (basi piene), a mettere a segno il decisivo strike-out su Sabbatani (sul conto pieno) che farà esplodere di gioia i numerosi tifosi riminesi al seguito.

Questa sera (ore 20.30) si disputerà la seconda partita della Finale Scudetto sempre allo Stadio Falchi di Bologna, probabili partenti Corradini per Rimini e De Santis per l’UnipolSai.

La cronaca
L’UnipolSai inizia la partita nel miglior modo possibile piazzando un big inning da 4 punti sul
partente neroarancio Gonzalez. Il leadoff biancoblù Infante si guadagna la base ball e ruba la seconda, mentre Ambrosino viene eliminato in diamante. Nel box si presenta il Capitano Liverziani che spara una gran legnata al centro consentendo ai suoi di sbloccare il punteggio (2-0). Le mazze bolognesi continuano a martellare i lanci di Gonzalez, Oeltjen realizza un gran triplo al centro e viene spinto a punto dal puntuale singolo di Rodriguez (3-0). Sullo strike-out di Vaglio il corridore felsineo raggiunge la seconda, e la successiva valida di Grimaudo confeziona il quarto punto della ripresa per l’UnipolSai (4-0), poi Malengo sarà il terzo eliminato.

Al quarto reazione dei Pirati che accorciano le distanze, il partente americano Williamson incassa
la prima valida della partita che porta la firma di Santora. Il corridore riminese viene spinto a casa base dal gran doppio al centro di Romero (4-1). L’attacco prosegue col singolo interno di Salazar (sul lanciatore), ma terminerà col ‘k’ guardato di Mazzanti e la ground ball sulla terza di Chiarini.

Al cambio di campo i padroni di casa non sfruttano una buona occasione per allungare, Grimaudo è salvo sull’errore difensivo del seconda base neroarancio Babini, dopo gli out in serie di Malengo e D’Amico, Gonzalez subisce il doppio a sinistra di Infante, ma riuscirà a salvarsi lasciando al piatto l’ex Nettuno Ambrosino con un bel lancio ad effetto.

Una ripresa più tardi dopo la base ball concessa a Liverziani finisce la prova del partente Gonzalez
rilevato da Marquez. Il neo entrato come primo uomo affronta il pericoloso Oeltjen che per poco
non arriva salvo in prima sul bunt ben eseguito (Liverziani in seconda). Dopo l’eliminazione in
diamante di Rodriguez, il seconda base bolognese Vaglio batte un doppio a sinistra che spinge a
punto il compagno (5-1), poi Marquez metterà a segno il ‘k’ su Grimaudo che termina la ripresa.

Al sesto con due eliminati sul tabellone, l’arbitro capo Fabrizi chiama lo strike-out guardato a Romero sul conto pieno (chiamata molto discutibile), decisione che fa scatenare le proteste del dugout riminese con il manager Catanoso che verrà allontanato dal terreno di gioco (espulso).

Passiamo all’ottava ripresa dove Rimini sciupa una buona opportunità per rientrare in partita, con due out sul tabellone, Cit si guadagna la base ball e avanza in seconda sul singolo interno di
Zileri. A questo punto sale sulla collinetta il manager dell’UnipolSai Nanni che decide di sostituire l’ottimo Williamson che esce tra gli applausi scroscianti del pubblico bolognese con Rivero. Il neo entrato non concederà altro alle mazze romagnole lasciando al piatto Santora.

Quando la partita sembra essere praticamente conclusa all’ultimo affondo i Pirati riescono a
completare un incredibile rimonta, Romero si guadagna la base ball e la linea di Salazar viene
raccolta in salto da Vaglio. Qui il lineup neroarancio affonda il forte rilievo dell’UnipolSai Rivero battendo in serie ben quattro valide, Mazzanti, Chiarini (5-2), Spinelli (basi piene), Babini (5-4). Cit viene eliminato al volo dal terza base bolognese D’Amico, ma il singolo di Zileri completa l’opera facendo siglare a Di Fabio (pinch runner al posto di Spinelli) il punto del clamoroso pareggio (5-5). Cambio sul monte felsineo dentro Baez al posto di un Rivero apparso in grande difficoltà. Il neo entrato fermerà l’emorragia facendo battere una facile rimbalzante sulla seconda a Santora.

Si va agli extra inning, Baez con due eliminati e due uomini sulle basi (Salazar e Chiarini) riuscirà a non subire altro eliminando Di Fabio.

Le emozioni di questa incredibile gara non sono affatto finite, nell’undicesimo attacco Rimini passa per la prima volta in vantaggio, il pitcher dei padroni di casa Baez elimina velocemente Babini e Cit, ma si dovrà arrendere al poderoso giro di mazza di Zileri che realizzerà il solo homer al centro (5-6), sull’azione l’esterno centro biancoblù Ambrosino si infortuna alla caviglia sinistra (sostituito da Dobboletta). Al cambio di campo sul monte dei Pirati c’è ancora Escalona, Vaglio tocca un singolo al centro e viene spostato in seconda dal bunt di sacrificio di Grimaudo. Malengo batte un pop in diamante facile preda del guanto di Salazar, il pinch hitter Fuzzi si guadagna la base ball (al posto di D’Amico). Momenti di grande tensione in campo e sugli spalti, si presenta nel box di battuta il leadoff dell’Unipol Infante a cui verrà concessa l’intenzionale che riempie tutti i sacchetti.
Altro pinch hitter dentro Sabbatani (subentrato a Dobboletta) che sul conto pieno girerà a vuoto il
lancio di Escalona decretando così il successo in rimonta dei Pirati per 6-5.

Simone Drudi
Ufficio Stampa Rimini Baseball

(nella foto di Francesco Pizzioli, Leonardo Zileri)

 
Notizie correlate
di Roberto Bonfantini