Indietro
menu
Rimini

Concerto Gaynor. Opposizione all'attacco: patrocinio andava valutato meglio

di    
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
lun 18 ago 2014 17:35 ~ ultimo agg. 00:00
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Il consigliere di Fratelli d’Italia Gioenzo Renzi attacca il sindaco Gnassi per il patrocinio concesso dal comune e ricorda la conferenza congiunta indetta con l’organizzatore dell’evento.
“Oggi il Sindaco parla di danno d’immagine, che il Comune valuterà le azioni legali – scrive Renzi – sapendo benissimo che sono improbabili al di là delle parole di circostanza. Invece di volere “mettere il cappello” su tutto e tutti, allora, non era il caso di “valutare” prima l’autorizzazione e il patrocinio?“.
Renzi ricorda le rivendicazioni dei creditori verso lo stesso organizzatore per il concerto di Morricone e si chiede se per soli 3.000 euro di tassa occupazione suolo pubblico, si possa concedere per due giornate una parte del Parco Fellini con la chiusura dell’ingresso e della rotonda del Grand Hotel e la deviazione del traffico.

Secondo Giuliana Moretti del Nuovo Centro destra “con quello che doveva essere l’evento clou di Ferragosto hanno buttato a mare tutto ciò che fino ad oggi Rimini ha investito per creare l’immagine di miglior piazza per eventi e spettacoli in Europa e nel mondo.”
“Dare il patrocinio ad un evento che si svolge nel luogo simbolo di Rimini – continua la Moretti – costituisce una grande responsabilità, non solo per i minori introiti entrati nelle casse comunali (poichè il patrocinio significa introitare il 50% in meno dei diritti di affissione e di utilizzo del suolo pubblico) ma per il danno di immagine inflitto alla città”.
L’esponente del NCD chiederà al comune di rifarsi sull’organizzazione per il danno d’immagine turistica

 
Notizie correlate
di Maurizio Ceccarini   
di Redazione