sabato 19 gennaio 2019
di    
lettura: 1 minuto
gio 3 lug 2014 18:22 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Alcuni passaggi delle lettere:

“Da vent’anni, a Riccione si sta combattendo una guerra tra il Comune di Riccione guidato del neo Sindaco Tosi contro Agenzia Mobilità, Provincia e Comune di Rimini”
“Guerra che vede in gioco ancora una volta i valori naturali e ambientali sempre sacrificati sul tavolo del business a scapito delle norme.
Questa guerra riguarda l’abbattimento di 200 pini in via Portovenere ed è una guerra che si combatte con la burocrazia e gli organi coinvolti come il Tar, una guerra che all’improvviso, dopo anni di stallo, sembra essere giunta alla soluzione: Sradicare ora quei 200 pini”.
“Le associazioni ambientaliste insorgono … l’abbattimento di questo piccolo polmone verde forse renderà la viabilità più semplice, ma andrà a distruggere il piccolo ecosistema che queste piante creano. Sradicando, infatti, gli alberi in questo momento, si creerebbe un danno ecologico non indifferente. Molte specie di uccelli, che la popolazione ha voluto segnalare alle autorità competenti, come merli, passeri, cinciallegre, verdoni e verzellini e molte altre specie protette, nidificano su questi alberi”.
“Le associazioni ambientaliste invitano ad aspettare la fine dell’estate, ritardando lavori che dormono da vent’anni e che ora in venti giorni si vogliono ultimare”.
“Vi sono delle norme ben precise che vietano l’abbattimento degli alberi in questo periodo dell’anno.
Le norme sono quelle che riguardano i Regolamenti del Verde Urbano comunali, fra i quali anche quello del Comune di Riccione”.

Altre notizie
di Andrea Polazzi
VIDEO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna