giovedì 17 ottobre 2019
menu
di    
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mer 16 lug 2014 22:57 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Print Friendly, PDF & Email

Torna il campionato e la T&A riprende da dove aveva lasciato, dalla sfida all’Unipol Sai Bologna, l’ultima avversaria affrontata prima dell’All Star Game. La squadra felsinea aveva strappato gara1 e gara2 ai Campioni d’Italia, soccombendo però in una gara3 in cui i Titani avevano messo in bella mostra la consueta voglia di rivincita. È la prima giornata di ritorno della seconda fase e si gioca domani sera, giovedì, a
Serravalle, con serie che si sposterà in Emilia venerdì per poi tornare a San Marino sabato. Tutte le gare avranno inizio alle ore 21.

Doriano Bindi, prima di tutto una parentesi sull’All Star Game di Nettuno. Che ambiente ha trovato?
“Un bell’ambiente, la classica festa del baseball. Ci siamo divertiti e ne è anche venuta fuori una partita ‘stretta’, spettacolare. L’importante è che non si facesse male nessuno e che tutto andasse, in questo senso, per il verso giusto”.

A proposito di infermeria, quali sono le ultime novità?
“Su Delgado dobbiamo ancora decidere. L’ultima valutazione sull’opportunità di utilizzarlo o meno la prenderemo dopo gara1, che vedrà Guerra sul monte di lancio”.

Gli altri come stanno?
“Simone Albanese giocherà, ha recuperato. Dobbiamo ancora stabilire se potrà essere in campo Macaluso (contrattura all’anca patita a Bologna, ndr), mentre potrebbe essere il weekend giusto per il ritorno di Giovanni Pantaleoni”.

Per “Panta” si tratterebbe di un ritorno davvero molto significativo dopo il grave infortunio che ne ha pregiudicato la presenza per tutta la parte centrale del campionato. Capitolo partenti, chi salirà sul monte?
“Dopo Guerra vedremo, posto che una delle altre due sarà sicuramente di Valerio Simone. Quale? Valuteremo”.

Affrontate ancora Bologna, ormai vi conoscete alla perfezione…
“C’è poco da scoprire, conosciamo entrambe pregi e difetti di chi abbiamo di fronte. L’Unipol è chiaramente una squadra di alto livello, molto completa, ma è anche battibile. Ci proveremo”.

Quante vittorie servono per la finale?
“Se dovessimo vincere tutte le serie rimaste allora saremmo in finale. Con cinque vittorie non so. Parma? Ancora non è del tutto fuori ma è evidente che molte valutazioni potrebbero cambiare dopo questo weekend”.

Loriano Zannoni
Ufficio stampa T&A San Marino Baseball

Notizie correlate
di Icaro Sport   
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna