Tennis. ‘San Marino GoeFun Open’: Alexander Zverev rinuncia alla wild card

Altri SportSan Marino Sport

21 luglio 2014, 18:14

Era in parola con gli organizzatori per giocare con una wild card il San Marino Go&Fun Open 2014, challenger Atp in programma dal 4 al 10 agosto sui campi del Centro Tennis di Montecchio (da sabato 2 il via alle qualificazioni). Ma l’exploit nel torneo Atp 500 di Amburgo, sua città natale, dove è stato capace di raggiungere le semifinali, sfruttando davvero al meglio l’invito per il tabellone principale, hanno indotto Alexander Zverev a cambiare la sua programmazione per le settimane successive alla luce del significativo balzo in avanti in classifica mondiale (in un colpo solo 124 posti portandosi al n.161 del computer).

“Grazie per la wild card che mi avevate concesso, però devo rinunciarvi perché andrò in
America quella settimana a giocare sul cemento”
, la comunicazione del nuovo talento tedesco che ha letteralmente bruciato le tappe al direttore del torneo, Alessandro Costa, e al presidente federale Christian Forcellini.

Un exploit da record, quello del ragazzo nato ad Amburgo il 20 aprile 1997, diventato il più giovane tennista a raggiungere una semifinale Atp (a 17 anni e 3 mesi), battendo il primato detenuto da Marin Cilic che raggiunse lo stesso traguardo a Gstaad nel 2006, a 17 anni e 9 mesi. Alexander, fratello minore di Mischa Zverev (altro giocatore professionista), c’è riuscito con quattro successi su avversari quotati come l’olandese Robin Haase, il russo Michail Youzhny, il colombiano Santiago Giraldo e il connazionale Tobias Kamke.

Sempre Kamke era stato uno dei tennisti superati allo Sparkassen Open di Braunschweig, a inizio luglio, quando Zverev ha centrato il primo titolo di categoria challenger sconfiggendo anche il russo Andrey Golubev e in finale il francese Paul-Henri Mathieu.

Proprio in Italia Alexander Zverev aveva colto il primo successo prestigioso della sua giovane carriera imponendosi nel maggio 2013 nel Trofeo Bonfiglio a Milano. Pochi giorni dopo raggiunge la finale dell’Open di Francia under 18, cedendo al cileno Christian Garin, poi grazie alle semifinali raggiunte agli US Open e all’Orange Bowl ha chiuso l’anno al numero uno della classifica juniores. Nel 2014 si è aggiudicato gli Australian Open
sconfiggendo in finale lo statunitense Stefan Kozlov e dopo questo successo abbandona il circuito juniores dedicandosi a tempo pieno a quello professionistico.

Insomma, avevano ancora una volta visto giusto gli organizzatori del San Marino Go&Fun Open, come ben sanno gli appassionati sempre pronti per tradizione a lanciare durante il torneo giovani talenti della racchetta emergenti. Dopo aver preso atto della decisione del campioncino tedesco (sperando comunque di vederlo all’opera in futuro sul Titano), lo staff non ha comunque perso tempo e sta lavorando con assiduità per mettere insieme un cast di partecipanti di prim’ordine per l’edizione 2014 del challenger Atp, anche per salutare nel migliore dei modi il binomio con il nuovo main sponsor.

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454